Sabato, 20 Ottobre 2018
EMERGENZA

Esplosione in un impianto in Austria, interrotto il flusso di gas dalla Russia all'Italia

BERLINO. In un'esplosione in un impianto di distribuzione di gas a Baumgarten an der March, in Austria, decine di persone sono rimaste ferite e almeno una persona ha perso la vita. Il giornale der Standard, nella sua edizione on line, parla di 60 feriti. Secondo l'Apa, che cita la Croce rossa, i feriti sarebbero 18, e ci sarebbe una vittima. Le cause dell'esplosione non sono ancora chiare.

Per fronteggiare l'incendio, questa mattina è stato interrotto in Austria il flusso del gas dalla Russia. Di conseguenza è stata sospesa l'operatività del gasdotto che collega attraverso l'Austria il nodo di Baumgarten fino all'ingresso di Tarvisio della rete italiana. Lo spiega il Mise in una nota. La fornitura di gas ai consumatori italiani è comunque assicurata in quanto la mancata importazione viene coperta da una maggiore erogazione di gas dagli stoccaggi nazionali di gas in sotterraneo.

In base al Regolamento europeo e al Piano di emergenza nazionale - spiega ancora il Mise - il Ministero ha pertanto dichiarato lo stato di emergenza. Il ministero monitora costantemente la situazione in contatto con gli operatori interessati al fine di verificare i tempi necessari per la ripresa dei flussi.

Nonostante l'esplosione di stamani all'impianto di stoccaggio di gas di Baumgarten, l'approvvigionamento di gas in Austria è "coperto per un periodo di tempo prevedibile", ha affermato la compagnia Gas Connect Austria. Il transito del gas attraverso l'Austria verso sud e sudest è stato invece compromesso, ha aggiunto la compagnia, affermando che "i gestori dei gasdotti vicini sono stati avvertiti immediatamente, in modo da poter prendere provvedimenti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X