Martedì, 21 Novembre 2017
AL CONFINE

Migranti, bambino nascosto sotto un vagone merci al Brennero: trovato assiderato

BOLZANO. Un bambino di circa 5 anni è stato trovato da agenti della polizia ferroviaria, nascosto sotto il pianale di un vagone di un treno merci alla stazione del Brennero.

Il bambino, in evidente stato di ipotermia, è stato trasportato presso un ospedale della zona dove gli sono state prestate le cure necessarie e dove è ancora ricoverato.

Dopo essersi svegliato, il piccolo ha detto ai medici di chiamarsi Anthony e di provenire dalla Sierra Leone. Finora, le ricerche per rintracciare i genitori non hanno dato alcun esito.

Un fenomeno, quello dei migranti che provano oltrepassare il confine nascosti a bordo di treni merci che si fa sempre più evidente e che fa ipotizzare che ci sia una rete criminale alle spalle. La questura di Bolzano ieri ha arrestato due cittadini stranieri, un egiziano ed un iracheno, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina aggravata.

I due sono accusati di aver organizzato trasferimenti verso l'Austria e la Germania a bordo di treni merci, il tutto dietro pagamento di 150 euro a testa. I viaggi documentati sono stati almeno 7, nel giro di pochi giorni e hanno coinvolto oltre 50 stranieri, tra cui anche donne incinte e minori anche di tenerissima età.

Le indagini, coordinate dalla procura di Bolzano e condotte dalla squadra mobile di Bolzano e dal commissariato di Brennero, sono iniziate lo scorso agosto quando nel quotidiano controllo della fascia di frontiera, è stato fermato un gruppo di migranti subsahariani sulla pista ciclabile che da Colle Isarco porta all'abitato di Brennero. Con loro c'era M.A., cittadino egiziano, con permesso di soggiorno scaduto, residente a Como, il quale non dava una spiegazione plausibile della sua presenza sul posto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X