Sabato, 18 Novembre 2017

'Vite notturne' al Museo Diocesano di Torino

Terra e Gusto
© ANSA

(ANSA) - TORINO, 2 NOV - Per tre anni e tre vendemmie, un uomo, la sua cagnetta Cleo e una macchina fotografica si sono aggirati durante la notte nei vigneti, sfidando il freddo e il sonno, il fango e i fossi, vignaioli ansiosi e passanti curiosi. Il risultato sono circa 30 immagini di acini, grappoli d'uva ancora appesi ai tralci, pampini. Scatti realizzati con l'aiuto di un solo led alimentato da una batteria d'auto e uno specchio per rischiarare le zone particolarmente scure. Proiettati in un mondo fantastico. Le foto di Enzo Isaia, torinese, 74 anni, sono esposte al Museo Diocesano di Torino, in piazza San Giovanni, nella suggestiva cornice della Chiesa inferiore della Cattedrale. La mostra 'Vite notturne' è stata prorogata fino la 26 novembre.(ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X