Sabato, 18 Novembre 2017

Arcimboldo bizzarrie tra gioco e scienza

(ANSA) ROMA 19 OTT - Bizzarro, arcano, giocoso, Giuseppe Arcimboldi detto l'Arcimboldo (1526-1593) è per la prima volta di scena a Roma in una grande mostra allestita dal 20 ottobre all'11 febbraio negli spazi di Palazzo Barberini. Esposte circa 20 opere autografe del maestro, autore delle celeberrime 'teste composte' di fiori, frutta, animali, che ne fanno uno dei protagonisti della cultura cinquecentesca lombarda (collegata a Leonardo), assai distante dalla classicità della città eterna e invece molto prossima al gusto per l'osservazione scientifica delle corti mitteleuropee (Vienna e Praga), dove operò.
    Realizzata in collaborazione tra le Gallerie Nazionali di Arte Antica e Mondo Mostre Skira, la rassegna (gratuita per i giovani di età inferiore ai 18 anni) è stata curata da Sylvia Ferino-Pagden che ha messo a punto una straordinaria selezione di circa un centinaio di opere in grado di ricreare l'humus intellettuale, dominato dal rinnovato amore per la scienza, in cui quella personalissima cifra è nata ed è fiorita.
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X