Martedì, 21 Novembre 2017
"CEMENTO SELVAGGIO"

Ruspe più vicine, a Palma e a Triscina gli abusivi si "organizzano"

PALMA DI MONTECHIARO. La macchina delle demolizioni non si ferma. Va avanti, anche se non dappertutto in Sicilia. Per il momento si abbatte a Licata e presto le ruspe dovrebbero arrivare a Palma di Montechiaro e a Triscina, frazione balneare di Castelvetrano.

E mentre le amministrazioni cercano di cancellare il frutto dell’abusivismo edilizio, chi in quelle case vive prova la via della resistenza. Legale oppure mediatica.

Il Libero consorzio comunale di Agrigento, stazione unica appaltante dei Comuni non capoluogo, ieri, ha aggiudicato - per un importo complessivo di 171 mila euro - i lavori di demolizione all’impresa «Conpat Scarl».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X