Martedì, 21 Novembre 2017

Con viaggio in 4D su storia Roma riapre cinema Augustus/VIDEO

ROMA - "Questo è un video virtuale sulla storia millenaria di Roma in 4D, dedicato ai turisti ma anche alle nuove generazioni di romani che mi piacerebbe fossero più consapevoli dell'importanza storica della loro città, unica al mondo". E' questa la speranza di Paco Lanciano, ideatore del viaggio nella storia di Roma intitolato Welcome to Rome, presentato nella nuova sala del ristrutturato cinema Augustus, riaperto in nuova veste di sala multimediale dopo 30 anni di chiusura e stato di abbandono.

"A Roma hanno chiuso 42 cinema - precisa Lanciano, fisico e divulgatore scientifico che dal 1993 collabora con Piero Angela a programmi come Superquark, Quark Speciale, Viaggio nel cosmo e Il Pianeta dei dinosauri, per i quali ha ideato e realizzato oltre 250 dimostrazioni sperimentali in studio, nonché co-ideatore del Viaggio nei Fori -. L'Augustus era uno di questi. La sua rinascita è costata ad un gruppo di privati cittadini 'coraggiosi', 900mila euro di ristrutturazione realizzata dall'architetto Giancarlo Lo Bianco.

Lo spazio si prestava ed era molto tempo che cercavo un locale adatto ad accogliere questo inedito esperimento tecnologico che utilizza dieci proiettori nascosti e un piano inclinato di fronte al pubblico in sala (che sono 8, ognuna dedicata a una lingua diversa) dov'è stato installato un plastico della città, una mappa fedele. Le immagini rigorosamente scientifiche riprese da veri plastici e mappe, vengono proiettate anche sulle pareti circostanti al plastico così da avere la sensazione di essere immersi nel video. Ha collaborato con noi con i suoi preziosi consigli anche il professor Claudio Strinati".

"Ho solo aiutato con la colonna sonora - si schernisce lo storico - da appassionato di musica ho suggerito un autore poco conosciuto Giuseppe Martucci, napoletano, che a me piace molto. Ho apprezzato questo progetto che dimostra come Roma sia una città multiculturale da sempre, fondata da un coacervo di popolazioni, etruschi, sabini, latini. Ma soprattutto ho apprezzato il fatto che non c'è feticismo commerciale nel video che non parla solo di Colosseo o di San Pietro. Che la fruizione della città possa diventare più alta".

Lo spettatore che siede dunque sulle comode poltroncine di velluto e viaggia nella città attraverso lo spazio e il tempo. Si parte dalla formazione geologica di travertino e tufo, dovuta al mare e alle eruzioni vulcaniche. Si passa alla formazione dei 7 colli e all'insediamento di Roma sul colle Palatino dove scorre il fiume Tevere. Si arriva all'espansione dell'Impero Romano, agli anni bui del Medioevo e alla rinascita della città con il mecenatismo dei Papi. Si arriva dalla rivalità barocca di Bernini e del Borromini fino ai giorni nostri. Inoltre, si accenna a quattro diverse aree per comprenderne il stratificazione nei secoli, com'è accaduto alla Mole Adriana o Castel Sant'Angelo, o quello di sottrazione che ha interessato il Foro Romano.

"E' una sorta di macchina del tempo che aiuta tutti i turisti - spiega Lanciano - a costruirsi una mappa, un indice della città, e un po' aiuta anche i romani ad avere un atteggiamento più costruttivo nei confronti della propria città". "Il mio è un progetto di educazione civica e culturale, che emoziona con l'illusione di volare tra le diverse epoche di Roma. L'idea è di dare il benvenuto per diventare visitatori consapevoli di questo luogo. Anche se questa non è la storia di Roma ma un indice, una mappa mentale da riempire, un piccolo contributo per voler più bene a questa città, una pillola di amore per Roma".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X