Martedì, 21 Novembre 2017
PYONGYANG

Nuove offese della Corea a Trump: "E' un vecchio psicopatico"

PYONGYANG. La Corea del Nord dà del «vecchio psicopatico» al presidente Usa Donald Trump: la nuova offesa è contenuta nella richiesta di fermare «la politica ostile verso Pyongyang», a fronte della minaccia di trasformare l’America in "un mare di fiamme", fatta da un portavoce del Korea Asia-Pacific Peace Committee (competente di relazioni esterne e propaganda di Pyongyang) che ha condannato il tycoon per "l'ordine esecutivo sulle sanzioni contro la Corea del Nord», in risposta al test nucleare del 3 settembre.

«Il comportamento più sconsiderato di Trump ignorante di se stesso e del rivale renderà solo più forte il desiderio di rappresaglia dell’esercito e della gente nordcoreani contro gli Stati Uniti», si legge ancora nel comunicato del portavoce del Comitato rilanciato dalla Kcna.

«Farà accelerare il giorno del giudizio degli Usa e Trump dovrebbe tenerlo a mente. Ancora una volta avvertiamo il vecchio psicopatico americano contro la sua isteria. Il suo brandire il club 'delle sanzioni' e il flettere i muscoli contro le forze rivoluzionarie nordcoreane è solo un atto suicida per sollecitare un disastro nucleare che ridurrà l’America in un mare di fiamme», ha aggiunto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X