Sabato, 16 Dicembre 2017
FORMULA 1

La Ferrari vola alle "libere" di Sepang, Mercedes lontane

Ferrari, formula 1, gp di malesia, Sicilia, Sport
Sebastian Vettel

SEPANG. Un venerdì da 'paura' per la Ferrari a Sepang. Nelle libere del Gran Premio della Malesia le Rosse hanno dominato la seconda sessione svoltasi su pista asciutta, mentre la prima, tenutasi sotto la pioggia, ha visto le Red Bull chiudere con il miglior tempo.

Una prestazione quella di Sebastian Vettel, primo assoluto, e Kimi Raikkonen, secondo, che fa ben sperare in vista della gara dove il pilota tedesco è chiamato ad una pronta reazione dopo il ko di Singapore che lo ha messo a 28 punti di distanza dal leader del Mondiale Lewis Hamilton.

L’inglese della Mercedes apparso in chiara difficoltà insieme al compagno di scuderia Valtterio Bottas, classificatisi rispettivamente sesto e settimo, superati oltre che da Daniel Ricciardo e Max Verstappen anche dalla McLaren di un ottimo Fernando Alonso. Ad impressionare insieme alla prestazione dello spagnolo anche l’incredibile incidente capitato alla Haas di Romain Grosjean uscito fuori pista per una gomma tranciata da una griglia sollevata sul cordolo: qualche istante prima, il pilota finlandese della scuderia di Maranello aveva sfiorato lo stesso punto.

Al termine della seconda sessione di prove libere le due Ferrari hanno registrato i migliori tempi utilizzando mescole supersoft staccando le Mercedes di quasi un secondo e mezzo. In particolare, Vettel ha ottenuto il primo crono con 1'31''261 (nuovo record della pista), mentre Raikkonen è secondo con 1'31''865. Nel corso delle prove, che hanno compreso test aerodinamici e di durata, sono state usate anche gomme Soft da parte dei ferraristi. La sessione si è svolta su pista asciutta ed è stata interrotta a circa 10' dalle fine per la violenta uscita di pista di Grosjean.

«Questa mattina le condizioni erano incerte e non abbiamo girato molto - ha detto Vettel al termie delle libere che lo hanno visto principale protagonista - Nel pomeriggio è andata meglio e la macchina si è comportata bene sin dall’inizio della sessione. Poi abbiamo provato alcune cose, ma purtroppo non abbiamo potuto completare il nostro programma come volevamo a causa della bandiera rossa. Vedremo cosa fare domani. Oggi è solo venerdì, giorno in cui di solito si gira provando diverse cose. Avremmo voluto girare un pò di più, ma in fondo è stato un buon pomeriggio. Abbiamo una buona macchina e sta a noi farla funzionare in tutte le condizioni».

Stesse buone sensazioni da parte di Raikkonen secondo cui «tutto è filato liscio. Al mattino abbiamo provato sul bagnato e siamo riusciti a fare solo qualche giro. Nel pomeriggio la sessione è stata ridotta a causa del problema che si è venuto a creare in pista. E’ un peccato non aver potuto sfruttare l’intera sessione - ammette Iceman - perché avremmo sicuramente potuto migliorare. Ma la macchina andava bene: ho fatto qualche errore quando avevo le gomme nuove, ma a parte ciò è stata una buona giornata. I tempi di oggi non significano molto, visto che non sappiamo cosa hanno fatto gli altri».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X