Venerdì, 20 Luglio 2018
NEL PADOVANO

Un morto e un ferito per un regolamento di conti, fermato imprenditore catanese

PADOVA. E’ stato fermato per omicidio e tentato omicidio l’imprenditore catanese Benedetto Allia, sospettato di aver sparato a due persone stamane nella sua azienda di Bagnoli (Padova), uccidendone una, un uomo di origini calabresi, e ferendo gravemente l’altra, un cittadino marocchino di 29 anni, Yassine Lemfaddel.

La discussione fra Allia e il marocchino, per motivi economici e lavorativi, sarebbe degenerata quando lo straniero ha estratto un coltello, colpendo l'imprenditore. Allia, hanno ricostruito gli investigatori, avrebbe reagito imbracciando un fucile da caccia e facendo fuoco su entrambi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X