Domenica, 24 Settembre 2017
L'URAGANO

Irma arriva in Florida, 4 milioni senza elettricità: proclamato lo stato di disastro

WASHINGTON. Sono al momento oltre 3,3 milioni le persone rimaste senza elettricità in Florida con il passaggio dell'uragano Irma. Lo riferiscono le autorità locali, sottolineando che quasi un milione di utenti sono senza corrente nella sola contea di Miami-Dade e il numero e' destinato a crescere in tutto lo Stato. La Florida conta in tutto sette milioni di utenti.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha approvato in queste ore lo 'stato di disastro' per la Florida e ha ordinato aiuti federali per i soccorsi e il recupero dalla devastazione portata dall'uragano Irma. Lo rende noto la Casa Bianca.

Circa 127mila hanno trovato rifugio negli oltre 500 centri di accoglienza allestiti nello stato, mentre sono stati raccolti oltre tre milioni di litri di acqua, 67 camion sono stati riempiti con i pasti preparati da distribuire e sono stati recuperati 24mila tendoni. Le autorità hanno chiesto al governo federale 11 milioni di pasti in più e altri milioni di litri di acqua.

Il governatore della Florida, il repubblicano Rick Scott, fa sapere che di aver parlato con il presidente Donald Trump e che questi "ha fatto in modo che tutto ciò che ho chiesto al governo federale ci sia stato dato", ha detto. Trump segue gli sviluppi da Camp David, dove ha ricevuto "un aggiornamento completo" ha fatto sapere la casa Bianca. Ha partecipato ad un 'briefing' in collegamento con membri della sua amministrazione dalla Casa Bianca e rappresentanti del Fema, l'agenzia federale per la Protezione Civile, dal suo quartier generale a Washington. Ma ha anche sentito i governatori di Alabama, Georgia, South Carolina e Tennessee, tutti stati interessati dalle conseguenze del passaggio di Irma. Oltre ad aver con il governatore della Florida.

"Andrò in Florida molto presto" dice rispondendo ai giornalisti di rientro a Washington e chiama Irma "un enorme mostro" rispetto al quale pero' "noi siamo messi bene", aggiunge, fiducioso sui soccorsi.

Il National Hurricane Center americano segnala un rapido aumento del livello dell'acqua in seguito alle forti piogge dopo il passaggio dell'uragano Irma in Florida. In particolare, nella citta' di Naples sul Golfo del Messico si registra un aumento di oltre due metri in 90 minuti. La perturbazione e' adesso diretta verso Tampa e l'area di Tampa Bay, sulla quale dovrebbe arrivare attorno alla mezzanotte ora locale (le sei del mattino in Italia).

L'uragano Irma è giunto sulla Florida e la sferza con tutta la sua furia."Adesso si preghi per noi". Il governatore Rick Scott, dopo giorni di moniti, appelli perentori e ordini di evacuazione da esodo epocale, e' pronto a dare il via alle operazioni di soccorso la cui entità resta imprevedibile, come Irma. Che è giunta vigorosa. Almeno tre i morti, finora.

Con intensità da categoria 4 nelle ultime ore è sceso prima a 3 e poi a 2, l'uragano comincia a lambire le 'keys' nel sud della Florida quando nel 'Sunshine State' sono circa le otto del mattino; punta dritto a Key West: dopo il primo impatto (intorno alle 9 del mattino a Cudjoe Key) il tragitto cambia e Irma vira a nord-ovest.

Guarda ancora a Tampa e alla baia ma a tremare è la città di Naples, sul golfo del Messico dove si registra il secondo impatto, su Maco Island, alle 15.45 locali circa. Miami intanto è 'fuori fuoco' ma presto in balia di venti a quasi 100 miglia orarie ed e' meta' mattina quando le strade nel centro della città sono già come fiumi in piena, crollano due gru ma senza fare feriti e a West Palm Beach i frutti delle palme sono proiettili mortali. Irma è già 'mostro', ed è incontenibile.

Probabilmente anche prima dell'impatto si erano registrati almeno tre morti: un uomo nella contea di Monroe, che comprende Key West, dopo aver perso il controllo del furgone mentre stava trasportando un generatore. Altre due persone sono morte in un incidente stradale nella contea di Hardee.

Intanto è stato lanciato l'allarme anche ad Atlanta, in Georgia, che Irma al suo passaggio potrebbe colpire in veste di tempesta tropicale nelle prossime 36 ore, ed e' la prima volta che un'emergenza di questo tipo viene segnalata per la città nello stato meridionale.

In Florida  ciIntanto Irma fa sentire i suoi effetti sul traffico aereo di mezzo mondo: 10.700 volti in quattro continenti sono stati cancellati, di cui 7.400 nella sola Florida riferisce la Cnbc. E il numero delle cancellazioni potrebbe ulteriormente crescere mentre Irma - anche se è previsto un indebolimento - si dirige verso Atlanta in Georgia, 'hub' della Delta Airlines ed uno degli aeroporti più trafficati del mondo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X