Giovedì, 23 Novembre 2017
LA STORIA

A piedi da Catania a Marsala lungo la Via Francigena

di

CATANIA. Che sapore ha la Sicilia vista a piedi da turista isolano doc? È stata questa la domanda che sino all’agosto scorso si è posto Enrico Malato, catanese, 42 anni, Base manager per Ryanair per alcuni aeroporti italiani (compresi Catania e Trapani). Da anni uno dei suoi sogni era quello di raggiungere a piedi le due città a lui più care: Catania dove è nato e Marsala dove ha vissuto per 8 anni, facendo la spola tra la Sicilia e gli aeroporti italiani.

Un’impresa difficile ma non impossibile, al punto tale che a fine luglio ha pensato che era il tempo di mettersi in cammino. «Avevo una settimana di ferie a settembre e così ho capito che la sfida andava fatta – spiega – così ho fatto un mese di preparazione fisica con Giuseppe Colletti e il 1° settembre ho iniziato la mia camminata». Sette giorni a contatto con una Sicilia diversa, «quella che non vediamo più» racconta Enrico Malato, «perché soltanto camminando a piedi osservi e scopri angoli della nostra terra che non vedresti mai in nessun altro modo».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X