Giovedì, 21 Settembre 2017
SERIE A

La Juventus vince ma il Cagliari sciupa il primo rigore con la moviola in campo

TORINO. La Juventus riprende la sua marcia vincente, superando con un secco 3-0 il Cagliari all’Allianz Stadium. Una vittoria che entrerà nella storia anche per l'esordio ufficiale della Var (Video Assistant Referee), chiamata in causa al 37' del primo tempo dopo un contatto in area bianconera tra Cop e Alex Sandro non sanzionato dall’arbitro: 41" di attesa prima che Maresca, assistito dall’assistente alla Var, Valeri, assegnasse il rigore ai sardi, il primo contro la Juventus in casa da 31 partite. Penalty storico parato da Buffon, che ha ipnotizzato Farias e ha respinto la traiettoria centrale dell’attaccante rossoblù. Si era sull'1-0 e gli ospiti hanno fallito l’occasione di cambiare corso alla partita.

Il rigore assegnato è stata uno dei pochi veri sussulti di una partita giocata con coraggio dai sardi - vicini al gol anche al 35' pt, ma Faragò ha sparato alto - ma gestita con tranquillità dai bianconeri, partiti subito forte ed ispirati da un Dybala imprendibile. Sono bastati 12' di gioco per assistere al primo gol del campionato, realizzato da Mandzukic su assist di Lichtsteiner: dopo il vantaggio la squadra di Allegri ha in parte alzato il piede dall’acceleratore, lasciando spazio alla manovra cagliaritana e patendo, specialmente in difesa, il pressing sardo in fase di costruzione del gioco. Sventato il pericolo pareggio con la parata di Buffon sul rigore di Farias, i bianconeri hanno chiuso il conto: Dybala, lanciato da una millimetrica intuizione di Pjanic dalla trequarti difensiva, si è insinuato nell’ampio corridoio lasciato libero dalla difesa cagliaritana, superando Cragno con un preciso sinistro. Sospetto il controllo di palla dell’argentino, apparso con il braccio sinistro più che con il petto, anche se in questo caso non c'è stato ricorso alla Var.

Con il risultato ormai in cassaforte il secondo tempo della Juventus è iniziato con un’altra perla di Dybala, respinta dalla traversa, fino al gol del 3-0 realizzato da Higuain. Il centravanti argentino, autore di una partita opaca, con numerosi errori e scarsa partecipazione al gioco, ha colpito nell’unica occasione presentatasi di fronte a lui: bella intuizione di Alex Sandro per il sinistro a incrociare del 'Pipità. Con i tre punti in tasca Allegri ha concesso l’esordio in campionato in maglia bianconera al francese Matuidi, ufficializzato solo ieri, e al brasiliano Douglas Costa, ricevendo buone risposte dai due nonostante il poco tempo concesso. Tre punti che fanno tornare il sorriso ad Allegri dopo il ko di Roma con la Lazio in Supercoppa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X