Martedì, 21 Novembre 2017

Al Meeting il turismo d'esperienza E-R

Viaggi
© ANSA

RIMINI - Il turismo dell'esperienza sarà al centro, dal 20 al 26 agosto, della presenza dell'Emilia-Romagna al Meeting di Rimini.
    Nello stand regionale, coordinato da Apt Servizi e Assessorato Regionale all'Agricoltura, ogni giorno i visitatori potranno "incontrare" l'eccellenza di prodotti enogastronomici Dop e Igp e conoscere, nelle giornate del 21 e 22 agosto, 9 delle 14 antiche vie dei Pellegrini verso Roma che attraversano l'Emilia-Romagna.
    "Anche quest'anno - commenta l'assessore regionale all'Agricoltura Simona Caselli - la Regione sarà presente, in collaborazione con Apt Servizi, al Meeting con uno spazio riservato alle presentazioni di progetti e iniziative collegate alla valorizzazione delle produzioni agroalimentari di qualità certificata. Nelle sei giornate della manifestazione saranno ben 41 gli appuntamenti con il pubblico in cui saranno presentati i principali prodotti Dop e Igp regionali, ma anche momenti d'incontro dedicati ai diversi temi della corretta alimentazione e al 'turismo esperienziale', nuovo settore di grande interesse economico e culturale per valorizzare territori e prodotti dell'Emilia-Romagna".
    Il Meeting di Rimini è, ogni anno, un importante appuntamento per il sistema turistico dell'Emilia-Romagna e in particolare per la Riviera. Secondo una stima dell'Osservatorio sul Turismo Regionale "al momento sono circa 10.000 le camere alberghiere prenotate in oltre 400 hotel della Riviera e dell'entroterra e questo movimento potrà produrre oltre 200.000 presenze alberghiere per un giro d'affari di circa 4 milioni di euro. A questa cifra va aggiunta la spesa dei visitatori e dei partecipanti ai convegni, stimata attorno ai 16 milioni.
    Complessivamente, se si confermerà il livello dello scorso anno, le circa 800.000 presenze al Meeting nella settimana produrranno ricavi per hotel, appartamenti, bar, ristoranti, trasporti e shopping accessorio per circa 20 milioni".
    "In occasione di un evento con positive ricadute turistiche come il Meeting - commenta l'assessore regionale al Turismo Andrea Corsini - l'Emilia-Romagna presenta due importanti realtà della sua offerta turistica legate al turismo dell'esperienza.
    Da un lato le eccellenze della nostra Food Valley, conosciute ed apprezzate a livello internazionale, sono diventate negli anni veri e propri prodotti turistici essendo sempre più al centro di 'tour del gusto' proposti dai nostri operatori. Allo stesso tempo i 14 antichi Cammini e vie dei Pellegrini che attraversano l'Emilia-Romagna offrono, per il turista-viandante, straordinarie opportunità di conoscere arte, paesaggi e sapori di questa terra all'insegna del sempre più richiesto slow tourism".
    La presenza dell'Emilia-Romagna al Meeting sarà l'occasione di presentare le eccellenze enogastronomiche della Food Valley regionale, inoltre, tra lunedì 21 e martedì 22 agosto saranno presentate 9 vie dei Pellegrini che fanno parte del Circuito regionale di 24 percorsi (per oltre 2.000 chilometri di itinerari) avviato nel 2015 con il coinvolgimento della Conferenza Episcopale dell'Emilia Romagna. Il progetto vede la presenza di 24 operatori specializzati che hanno messo a punto 34 pacchetti turistici. E' a disposizione del turista religioso anche la Cartoguida "Lungo le Antiche Vie dei Pellegrini in Emilia Romagna" scaricabile in formato pdf dal sito (http://www.emiliaromagnaturismo.it/it/vie-di-pellegrinaggio).
    (ANSA).
   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X