Lunedì, 20 Novembre 2017

Incidenti d'auto, crescono i risarcimenti

Motori
© ANSA

ROMA - Il numero totale dei sinistri accaduti e denunciati con seguito (che hanno dato luogo a un risarcimento nel corso dell'anno o lo daranno in futuro) è stato pari a 2,2 milioni nel 2016, in aumento del 2,9%. E' quanto si legge nel rapporto annuale Ania. La frequenza sinistri, definita come il rapporto tra tutti i sinistri e i veicoli esposti al rischio di sinistro (misurati in base ai giorni di esposizione in un anno, cosiddetti veicoli-anno), è salita dal 5,55% nel 2015 al 5,65% nel 2016, in aumento dell'1,8%. Considerando anche la stima dei sinistri che verranno denunciati tardivamente (i cosiddetti sinistri IBNR), la frequenza sinistri nel 2016 è stata pari al 6,20% (6,11% nel 2015).

Cambia il sistema dei controlli, con l'addio al contrassegno cartaceo, e si riducono di circa mezzo milione le auto in circolazione senza assicurazione. Secondo i dati del Rapporto Ania nel 2016 si stima che 2,9 milioni di veicoli, pari al 6,7% del totale dei veicoli circolanti, non possedesse una copertura assicurativa, in diminuzione rispetto al 2015 quando se ne stimavano 3,4 milioni. Nel rapporto si osserva che la dematerializzazione del contrassegno di assicurazione, entrato in vigore nell'ottobre 2015, ha cominciato a produrre i suoi maggiori effetti proprio nel corso del 2016 e che permette di verificare la regolarità della copertura assicurativa dei veicoli in modo automatico direttamente dalle Forze dell'Ordine su strada (attraverso l'accesso a un archivio informatico dove sono memorizzate le coperture r.c. auto di tutti i veicoli assicurati).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X