Mercoledì, 23 Agosto 2017

Film, docu e fiction al festival di San Vito: in giuria anche la catanese Tea Falco

di

Tra i giardini di Palazzo La Porta e la spiaggia, dal 18 al 23 luglio si parlerà di ambiente e diritti umani con la nona edizione di SiciliAmbiente Documentary  Film Festival, diretto dal regista catanese Antonio Bellia, coadiuvato, nella direzione organizzativa, da Sheila Melosu.

Preciso l’obiettivo: contribuire attraverso il cinema alla diffusione di una «cultura della sostenibilità».

Il Festival – realizzato con il contributo della Sicilia Film Commission e del Comune di San Vito - proporrà quattro sezioni competitive suddivise tra documentari, cortometraggi, animazioni e la sezione Bike Shorts (anche qui documentari, fiction o animazioni), dove si presenteranno lavori provenienti da tutto il mondo sulle tematiche dello sviluppo sostenibile, dell’ambiente, della mobilità e dei diritti umani. Le novità di questa edizione iniziano prima di…iniziare.

Debutta, infatti, il pre-festival: «Il 14, 15 e 16 - spiega Bellia - ci muoveremo su una piccola Ape sulla quale, all’occorrenza, si materializzerà uno schermo:
saremo noi a portare il cinema tra la gente, girando per i piccoli centri attorno a San Vito, da Macari a Castelluzzo, fermandoci nelle piazze».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook