Sabato, 22 Settembre 2018
NUOVO ATTENTATO

Doppio attacco a Londra, la May:
"Quando è troppo è troppo"

LONDRA. "La scorsa notte il nostro paese è rimasto vittima di un altro brutale attacco terroristico". Lo ha detto la premier britannica Theresa May dopo l'attentato di questa notte a London Bridge nel quale sono rimaste uccise sette persone e i tre attentatori. Il bilancio dei feriti è salito nelle ultime ore a 48, tra i quali diversi sono in condizioni critiche.  "La polizia ha risposto con grande coraggio e un grande spirito, gli assalitori sono stati uccisi dagli agenti entro 8 minuti dall'inizio dell'attacco", ha aggiunto. E infatti sono già 12 gli arresti, come annuncia la Met Police su Twitter.

"Questo è il terzo attacco in tre mesi in Gran Bretagna. Quando è troppo è troppo, le cose devono cambiare. Gli attacchi non sono collegati ma siamo di fronte a un nuovo trend: il terrorismo chiama il terrorismo e gli assalitori vengono ispirati da altri assalitori", ha aggiunto la premier. "L'estremismo islamista è alla base. Dobbiamo fare tutto il possibile per ridurre la diffusione dell'estremismo jihadista online".

Altri 5 "credibili piani" di attacchi terroristici sono stati sventati dall'intelligence e dalle forze di polizia in Gran Bretagna negli ultimi tre mesi, oltre ai tre che sono stati invece portati a termine: a Westminster Bridge, alla Manchester Arena e ieri sera a London Bridge e a Borough Marker.

Ha poi rivendicato "i valori di pluralismo" della cultura britannica come "superiori" rispetto ai messaggi dei "predicatori" estremisti e ha parlato di una lotta da condurre non solo con l'azione militare e d'intelligence.

Nessun rinvio delle elezioni politiche che si terranno come previsto l'8 giugno. Il primo ministro ha aggiunto che riprenderà domani la campagna elettorale dopo la sospensione decisa oggi.

Continuano i messaggi di solidarietà dai leader di tutto il mondo. "Di fronte a questa nuova tragedia, la Francia è più che mai al fianco del Regno Unito. I miei pensieri sono con le vittime e le loro famiglie", ha twittato il presidente francese Emmanuel Macron, mentre un portavoce del governo di Parigi ha fatto sapere che tra i feriti ci sono anche due francesi. Con "tristezza e sgomento" la cancelliera Angela Merkel ha appreso dell'attentato. "Siamo fermamente e con determinazione al fianco della Gran Bretagna nella lotta contro ogni forma di terrorismo", ha aggiunto. "#Londra ancora sotto attacco. Solidarietà al Governo britannico e impegno comune contro il terrorismo. Uniamoci nel ricordo delle vittime", è il messaggio del premier Paolo Gentiloni. "Cuore e pensieri sono a Londra dopo un altro attacco codardo. L'Europa è al fianco del Regno Unito nella lotta contro il terrorismo", scritto su Twitter il presidente del Consiglio Europeo, Donald Tusk. Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ha dal canto suo twittato: "Siamo in lutto in solidarietà con le vittime dell'odioso attacco a #Londonbridge e con le loro famiglie. Questi atti devono essere fermati #unitedagainstterror".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X