Domenica, 20 Agosto 2017
IL CASO IN TV

"Sono sexy" e "non frignano": è bufera sulla lista choc della Perego sulle donne dell'Est

di

ROMA. "Sempre sexy e niente pigiamoni", "sono disposte a fare comandare l'uomo" e "non frignano". Sarebbero queste alcune delle caratteristiche che contraddistinguono il cosiddetto "fascino delle donne dell'Est", presentate in una vera e propria lista dal programma "Parliamone... sabato", condotto da Paola Perego su Rai1. Ed è subito bufera sui social network.

Nella puntata, dedicata al tema dei "buoni motivi per i quali scegliere una fidanzata dell'est", si è aperto un vero e proprio dibattito con ospiti in studio invitati a dire la propria sull'argomento. E a supporto della discussione spunta una grafica in sei punti con le qualità migliori che spiegherebbero perché gli uomini preferiscono le ragazze dell'est Europa. Tra i punti, frasi della serie: "sono tutte mamme, ma dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo", "perdonano il tradimento",  "non si appiccicano e non mettono il broncio". Nella foto la lista.

Si è scatenata così un'ondata di polemiche contro gli autori e la conduttrice del programma televisivo, che intanto hanno provveduto a scusarsi.

Sul caso è intervenuta la presidente Rai Monica Maggioni: "Non ho visto la puntata, lo sto scoprendo dai siti. Quello che vedo è una rappresentazione surreale dell'Italia del 2017: se poi questo tipo di rappresentazione viene fatta sul servizio pubblico è un errore folle, inaccettabile", commenta. "Personalmente mi sento coinvolta in quanto donna, mi scuso".

"Ogni giorno - sottolinea Maggioni - ci interroghiamo su quale immagine di donna veicoliamo, su come progredire, uscire dagli stereotipi. Poi accade un episodio come questo: il problema non è una battuta inconsapevole, ma la costruzione di una pagina su un tema del genere: è un'idea di donna che non può coesistere con il servizio pubblico". "Per prima cosa - dice ancora la presidente - mi scuso. Poi come azienda cercheremo di capire come è nata una pagina di questo tipo".

Anche il direttore di Rai1, Andrea Fabiano, si scusa: "Gli errori vanno riconosciuti sempre, senza se e senza ma. Chiedo scusa a tutti per quanto visto e sentito a #Parliamonesabato", ha scritto su Twitter.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook