Venerdì, 24 Novembre 2017
JOBS ACT

Via ad assegno di ricollocazione, Gentiloni: "Sono partite le prime 30 mila lettere"

assegno di ricollocazione, jobs act, Paolo Gentiloni, Sicilia, Economia
Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni

AVELLINO. La fase sperimentale dell'assegno di ricollocazione, strumento messo a disposizione dal Jobs Act per i disoccupati alla ricerca di nuovo impiego, parte con le prime trentamila lettere. Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ad Avellino dove ha visitato il centro per l'impiego.

"Le trentamila lettere - ha detto il premier - sono il 10% del totale di quelle che verranno inviate a regime". I destinatari dell'assegno di ricollocazione sono stati individuati tra i lavoratori che percepiscono da almeno quattro mesi il Naspi (Nuova prestazione di assicurazione sociale per l'impiego).

A loro sarà destinato un bonus fino ad un massimo di 5000 euro per poter usufruire di "assistenza intensiva" alla ricollocazione in un centro per l'impiego oppure in un'agenzia per il lavoro accreditata.

L'assegno di ricollocamento - ha ulteriormente precisato il premier Paolo Gentiloni parlando ad Avellino - "entro l' estate raggiungerà circa 300 mila lavoratori. Non si sostituisce a forme di sostegno al reddito ma e' una specie di incentivo per il futuro che servirà ad un'impresa che darà un contratto di lavoro e ad avere, a seconda delle qualifiche, un assegno più o meno consistente".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X