Mercoledì, 22 Novembre 2017

Christian De Sica: il segreto del mio successo? Cambiare sempre e fare poco

ROMA. Il segreto per avere una carriera lunga «me l'ha dato tanti anni fa Nino Manfredi, consigliandomi, se mai fossi diventato un attore famoso, di non fare più di un film l'anno. È la stessa cosa che dico spesso ai miei giovani colleghi, perchè se ci sei troppo rischi di bruciarti, di stancare il pubblico».

Lo spiega Christian De Sica, coprotagonista della nuova commedia di Natale di Fausto Brizzi, Poveri ma ricchi, con Lucia Ocone, Anna Mazzamauro, Enrico Brignano, e Lodovica Comello, nelle sale cinematografiche con Warner Bros.

«Cerco anche di fare cose diverse, di non ripetermi - aggiunge -. Ora ad esempio, sto presentando Zelig, ho recitato con Monica Bellucci nella serie Usa Mozart in the jungle, mi hanno offerto di doppiare un personaggio in un film animato (Lego Batman) e riprenderò il teatro con Alessandro Siani in 'Il principe abusivo'.

Nel film di Brizzi, è Danilo Tucci, mozzarellaro del Basso Lazio, che insieme alla sua famiglia ha la vita sconvolta da un'improvvisa vincita di 100 milioni di euro:

«È una bella commedia popolare, non il solito cinepanettone» sottolinea.

Come per il suo personaggio nel film, anche per De Sica «gestire i soldi non è facile, sono un disastro, tant'è che mia moglie Silvia mi dà ancora oggi, a 65 anni, una paghetta. I miei figli sono molto più oculati di me».

Ma cosa farebbe Christian De Sica con 100 milioni di euro?

«Mi terrei due milioni, darei gli altri in beneficenza e andrei a vivere con Silvia, in un posto caldo».

Al momento De Sica, passa molto tempo a Milano per Zelig: «Lavorare con Michelle Hunziker è piacevolissimo, ha una vis comica straordinaria, sa prendersi in giro come pochi, e Gino e Michele sono amici fraterni, ti fanno sentire a casa».

Inoltre, ha recitato in cinque puntate, ambientate a Venezia, della terza stagione di Mozart in the jungle, pluripremiata serie con Gael Garcia Bernal che racconta da una prospettiva inedita il mondo della musica classica:

«Interpreto un impresario, ex marito di Monica Bellucci, che fa una cantante lirica. È stata un'esperienza bellissima, ho incontrato personaggi come Placido Domingo e un mio mito, Bernadette Peters, grande interprete dei musical di Sondheim. Negli Stati Uniti la serie ha debuttato qualche giorno fa, Monica mi ha chiamato e mi ha detto che è stata accolta benissimo, anche per quanto ci riguarda».

Tra i prossimi impegni c'è la ripresa della tournee a fianco di Alessandro Siani, in Il principe abusivo e «mi hanno offerto di dare la voce al maggiordomo nel film animato Lego Batman... non so se però riuscirò a farlo, devo trovare qualche giornata libera».

Cosa augura agli italiani per Natale?

«Soprattutto più tranquillità siamo vivendo un momento di profonda isteria».

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X