#Riccanza, i rich kids italiani in un docureality su Mtv: ecco i protagonisti

Enlarge Dislarge
1 / 6
Anna Fongaro e Cristel Isabel Marcon, due delle partecipanti di #Riccanza
Anna Fongaro e Cristel Isabel Marcon, due delle partecipanti di #Riccanza

ROMA.  Il fenomeno dei Rich Kids approda su MTV (Sky 133) con la nuova produzione #Riccanza. La serie docureality da 14 episodi di mezz'ora (di cui due 'best of') in onda da martedì 29 novembre alle 22.50 segue con ironia e leggerezza i lussi, gli svaghi e le aspirazioni di sette ragazzi under 30 definiti 'nativi ricchi", stelle dei social grazie all'esibizione della loro vita di viaggi e glamour.

Protagonisti sono Elettra Lamborghini, già protagonista di 'Super Shore" e prossimamente nel cast di 'Geordie Shore", il fashion blogger Gian Maria Sainato, le venete Anna Fongaro e Cristel Isabel Marcon con il loro progetto di linea fashion per donne in carriera, l'ereditiere italo-persiano dedito al divertimento Farid Shirvani, l'aspirante politologo Nicolò Ferrari, e Tommaso Zorzi con le sue crisi d'amore.

«Raccontare i fenomeni della contemporaneità è una missione di MTV - spiega il vicepriesidente e responsabile dei contenuti Viacom Italia Sergio Del Prete, presentando la serie oggi a Milano - I rich kids in più hanno un potenziale da icone pop, perchè sono esagerati e rompono gli schemi».

La differenza di questa produzione firmata DUEB rispetto ad altre come il documentario di Rai2 'Giovani e ricchi" sta per Del Prete nel linguaggio: «Facciamo un passo indietro e raccontiamo la loro vita senza giudicare. E poi usiamo l'ironia fin dal titolo: 'riccanzà è un neologismo con il quale volevamo definire non tanto la subcultura dei rich kids quanto il loro approccio alla vita, che comprende chiunque si conceda anche un piccolo lusso».

L'idea non è quella di celebrare un modello aspirazionale: «Il nostro è un docureality d'intrattenimento, non cerca di sviscerare il concetto ma segue in modo seriale diversi aspetti della vita dei personaggi, anche momenti di fragilità». E la chiave ironica è evidente fin dalla sigla, riadattamento di 'Pettinerò degli Il Pagante, band che dei vizi della gioventù milanese bene ha fatto una poetica provocatoria, la cui partecipazione richiama il DNA musicale del canale.

Per Del Prete #Riccanza è un passo ulteriore dell'impegno di MTV per le produzioni originali, che ammontano a 40-50 ore l'anno: «A giorni inizieremo a girare 'Prank', format innovativo sugli scherzi con un cast pazzesco, nei primi mesi del 2017 torneranno 'Super Shorè con la seconda stagione e '16 anni e incintà con la quarta, e poi continueremo a collaborare con Pif».

E quanto all'approdo sulla pay tv il vp commenta soddisfatto: «Il passaggio a Sky ci ha permesso di tornare alla nostra purezza valoriale e a un aspetto tecnologico distributivo di non linearità e mobile più adatto al nostro target».

© Riproduzione riservata