"Tale e Quale", trionfo per la ragusana Deborah Iurato: le foto

Enlarge Dislarge
1 / 11
Deborah Iurato vince Tale e Quale show 2016
Deborah Iurato vince Tale e Quale show 2016

ROMA. «Con Tale e Quale sono cresciuta umanamente e come artista. Non so ancora se andrò a Sanremo, mi piacerebbe partecipare da sola, ma intanto adesso mi godo la vittoria e il grande affetto di un pubblico che è diventato più ampio e maturo».

Deborah Iurato, felice e ancora un pò stanca dopo i festeggiamenti che hanno seguito la sua vittoria di ieri sera nello show di Carlo Conti, dove ha interpretato Beyoncè, commenta così con l'ANSA il suo percorso su Rai1, vissuto accanto a «colleghi che sono diventati per me una famiglia».

La giovane cantante siciliana, vincitrice ad Amici 2014 e arrivata terza sul podio di Sanremo 2015 in coppia con Giovanni Caccamo (che definisce «un amico vero»), pur non sapendo se a febbraio tornerà sul palco dell'Ariston, sta già comunque pensando al futuro, con un nuovo album «in cui far uscire la mia personalità. Voglio lavorare su me stessa e farlo con tutta la calma che serve, ma sto già cercando nuovi brani».

A chi storce il naso per la sua provenienza dal talent, dice che «farà di tutto per fargli cambiare idea: anche le critiche mi danno forza, e a me le cose piace sudarmele. Il percorso è sempre in salita, se vuoi ottenere successo».

Grande determinazione, che l'artista ha mostrato anche ieri sera, quando ha convinto tutti con la sua interpretazione del brano Listen, calandosi per l'ennesima volta nei panni di una importante artista internazionale: «Io sono un'interprete, non un'imitatrice: per questo non mi aspettavo la vittoria a Tale e Quale, dove i miei colleghi hanno fatto esibizioni davvero forti», afferma, ammettendo anche la grande emozione per aver dovuto interpretare nello show alcuni dei suoi idoli di sempre, come Anastacia e Laura Pausini, che poi su Twitter si sono congratulate con lei per la sua performance.

«È stata una cosa pazzesca, con un'emozione e un'adrenalina che soprattutto per Laura erano salite alle stelle, perchè sapevo che lei mi avrebbe visto. Io la seguo fin da quando ero piccola», dice senza nascondere l'entusiasmo.

«Però queste esibizioni in cui metti da parte chi sei, in realtà fanno crescere», aggiunge, «io devo tanto ad Amici, perchè mi sono fatta le ossa e da lì sono potuta arrivare Sanremo e a Tale e Quale Show. Poi quando esci è tutta un'altra storia, perchè nel talent sei come in una bolla, in cui sei protetta».

E conclude: «Quello che mi rende felice è sapere di essere arrivata al cuore della gente. Non so cosa piace di me, credo che non sia solo per come canto, ma magari perchè le persone ora iniziano a conoscermi di più per quello che sono. Credo che i giovani mi vedano come un punto di riferimento, perchè sono rimasta una ragazza semplice. Spero di non cambiare mai, per me questa è una grande responsabilità».

© Riproduzione riservata

PERSONE: