RISCOSSIONE SICILIA

Sammarco (Uilca):  "Anche i dipendenti siciliani nell'ente nazionale per la riscossione"

Agenzia delle Entrate-Riscossione, equitalia, Riscossione sicilia, Uilca Sicilia, Sicilia, Economia
Gino Sammarco, segretario generale della Uilca Sicilia

PALERMO. "La politica deve dare certezze ai lavoratori di Riscossione Sicilia, i quali, come già i colleghi della soppressa Equitalia, vogliono e devono transitare nell’ente nazionale Agenzia delle Entrate-Riscossione". Lo ha detto Gino Sammarco, segretario generale della Uilca Sicilia.

E ancora: "Noi della Uilca vogliamo l’immediato avvio del tavolo congiunto Stato-Regione per modificare il testo della recente riforma e consentire anche al personale esattoriale siciliano, in atto dipendente di Riscossione Sicilia SpA, di confluire nella nuova esattoria unica nazionale".

Con l’abolizione di Equitalia, infatti, l’attività di riscossione delle tasse su tutto il territorio italiano è di competenza del nuovo ente pubblico economico nel quale, tuttavia, sono confluiti i dipendenti di Equitalia SPA, ormai soppressa, ma non ancora i settecento dipendenti di Riscossione Sicilia SPA, società partecipata della Regione Siciliana.

"La Uilca - ha concluso Sammarco - è pronta ad essere protagonista ed in prima linea sempre con l’unico pensiero rivolto a chi, ogni giorno, con sacrifici, continua a svolgere il proprio lavoro".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati