I misteri di Palermo raccontati dai fumetti: pronta una guida

PALERMO. Sarà presentata domani una guida per ragazzi che racconta i misteri di Palermo. Fumetti realizzati nell'ambito della kermesse MISTERIOSAMente Palermo.

Una notte del 1862, in diversi punti di Palermo, tredici cittadini vennero accoltellati senza un’apparente ragione.

Mistero.

Due anni dopo, si iniziò a distruggere due conventi per far posto ad un grande teatro: ma le monache non ebbero pace e una di loro infesta ancora oggi il Massimo.

Mistero.

E che dire del coccodrillo che 150 anni fa fu avvistato nel fiume Papireto?

E della bambina dei Cappuccini, la piccola Rosalia Lombardo che non sembra essere corrosa dal tempo?

Misteri anch’essi, come anche la misteriosa pala d’altare che Raffaello dipinse per lo Spasimo, scomparsa come è sparito il Caravaggio dell’Oratorio di san Lorenzo.

Insomma Palermo nasconde bene le sue storie e i suoi segreti, snocciolarli ad uno ad uno è un gioco complesso. E non basterà un intero week end per scoprire la Palermo segreta, misteriosa, fatta di memoria, fatti presunti o dimenticati, misteri.

La stessa che Lietta Valvo Grimaldi e Bianca Martorana Tusa tentano di raccontare ai più piccoli con la loro “Guida ai misteri di Palermo e dintorni… per ragazzi molto coraggiosi” pubblicata da Pietro Vittorietti editore.

Su questa trama è stato costruito anche MISTERIOSAMente Palermo, un intero weekend – fino a domenica - per vedere se esiste sul serio, citando Calvino, una “città invisibile” le cui tracce sono nella toponomastica, negli usi e costumi di cui talvolta si è dimenticata l’origine, nelle suggestioni che luoghi e monumenti sono capaci di evocare.

Una Palermo nascosta e delicata, che di tanto in tanto balza fuori a ridosso di una visita guidata, un percorso, sotto un affresco dimenticato.

Non sarà quindi un caso se questa città, un pezzetto per volta, è diventata una cipolla da sfogliare, memoria dopo memoria, strato dopo strato, alcuni più pesanti, altri quasi trasparenti, altri ancora opachi.

Una città che pesa sui propri luoghi: dall’Archivio Comunale, nel cuore del centro storico, che ospita due mostre, una fotografica e una di acquarelli, ed un concerto; all’oratorio di San Lorenzo colmo degli stucchi del Serpotta, sotto l’ombra del Caravaggio scomparso; all’oratorio di San Mercurio e alla Camera delle Meraviglie come luoghi per raccontare il mistero sulla scia della “Guida” di Lietta Valvo Grimaldi e Bianca Martorana Tusa; fino alla cripta della Madonna del Piliere dove trova spazio un laboratorio dedicato per ragazzi, un’affascinante “gara di scacchi con mistero”.

Il programma di MISTERIOSA Mente Palermo comprende due mostre, nella Sala Damiani Almeyda dell’Archivio storico comunale (via Maqueda 157): una di acquarelli “Taccuini di viaggio” di Francesca Starrabba, dedicata alla città; e un’esposizione di fotografie di Michele Di Leonardo sul mistero di Santa Rosalia. Saranno aperte fino a venerdì 2 dicembre. Ingresso libero.

Domani alle 17 all’Oratorio di San Mercurio (cortile san Giovanni degli Eremiti 2): Bernardo Tortorici di Raffadali, presidente degli Amici dei Musei Siciliani, lo scrittore e giornalista Alberto Samonà, e l’attore Salvo Piparo, presenteranno il libro di Lietta Valvo Grimaldi e Bianca Martorana Tusa “Guida ai misteri di Palermo e dintorni per ragazzi molto coraggiosi”, Pietro Vittorietti editore. A seguire visita guidata alla Camera delle Meraviglie, via Porta di Castro. Per i primi 40 partecipanti.

Vista l’enorme mole di richieste per la visita alla Camera delle Meraviglie, un pass prioritario per l’ingresso alla Camera verrà riservato ai primi 40 acquirenti della “Guida”. Nel caso in cui rimangano altri posti disponibili, si seguirà una lista in ordine di arrivo all’Oratorio. Sempre max 40 ingressi in tutto.

Domenica alle 10.30 e alle 11.30, l’Itinerario del mistero che partirà dall’Oratorio di San Lorenzo (via Immacolatella 5). Alle 10,30 una straordinaria “partita a scacchi sui misteri di Palermo”, ovvero “Ex tenebris”, laboratorio gratuito per ragazzi tra 8 e 12 anni, curato da Lietta Valvo Grimaldi in collaborazione con la Città del Sole nella cripta di Santa Maria del Piliere (piazzetta degli Angelini).

Prenotazione obbligatoria alla Città del Sole (091.306168). Alle 19, concerto gratuito di chiusura all’Oratorio di San Lorenzo, in collaborazione con Silvia Balistreri - Camere dello Scirocco.

© Riproduzione riservata