Atp Finals, Tennis, Sicilia, Sport
TENNIS

Atp Finals, vittorie sudate per Murray e Wawrinka

ROMA. Andy Murray dovrà incrociare la racchetta con Stan Wawrinka, venerdì, per guadagnarsi la semifinale delle Atp World Tour Finals 2016. Non gli è infatti bastato superare (con non poca fatica) il giapponese Kei Nishikori con il punteggio finale di 6-7 (9-11), 6-4, 6-4 dopo tre ore e 23 minuti di gioco.

Lo scozzese ha poi tifato per Marin Cilic. Una vittoria del croato su Wawrinka gli avrebbe infatti spianato la strada in anticipo. Bastava anche un successo di quest'ultimo in tre set. Invece "Stan the Man" ha battuto Cilic in due set, peraltro molto combattuti (7-6, 7-6 e doppio tie-brak), portando i precedenti sull'11 a due in proprio favore.

Sarà tutta da vedere la sfida di venerdì tra il numero 1 del mondo e l'elvetico. Incontro serale equilibrato, combattuto dal primo all'ultimo game. A fare la differenza nei momenti decisivi sono stati il servizio (più incisivo quello di Wawrinka) e le occasioni sprecate da Cilic, che al 10/o game del primo set ha avuto anche un set per chiudere, ma l'ha sprecata. All'inizio del secondo ha poi preso un break di vantaggio, è andato sullo 0-2, però ancora si è fatto raggiungere e superare.

L'incontro tra Murray e Nishikori è stata un'autentica maratona. Il primo set è durato quasi un'ora e mezza e se l'è aggiudicato Nishikori vincendo per 11 punti a 9 il tie-break. Il britannico è però stato bravo a riprendersi subito, strappando per la prima volta il servizio all'avversario proprio in avvio del secondo set. Ha poi allungato fino al 4-2, finché un turno di servizio con troppi errori sulla prima palla gli è costato il contro-break (4-4).

Murray però non ha mollato e dopo aver annullato due chance per il 5-4 a Nishikori gli ha strappato nuovamente la battuta andando quindi a pareggiare il conto dei set. Altrettanto combattuto il terzo set. Lo scozzese si è salvato in due occasioni, allungando fino al 3-1 e nel sesto gioco è stato Nishikori a consegnarsi all'avversario commettendo il sesto doppio fallo (4-1). Con il servizio a disposizione, Murray è arrivato a due punti dal match, ma con il quarto doppio fallo ha reso a Nishikori uno dei due break (5-3). Ancora un game a test e lo scozzese ha potuto chiudere la pratica. "Noi lavoriamo per vittorie come questa - ha commentato alla fine un Murray molto stanco - Come mi sento? Non troppo bene in questo momento. Sicuramente tra un po' mi farà male tutto ma c'è il tempo di recuperare".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati