CASTELVETRANO

La Folgore strappa un punto al Licata, polemica sull'arbitro

Sicilia, Sport

CASTELVETRANO. La Folgore acciuffa all' ultimo respiro il pareggio contro un forte Licata, rimasto in 9 nel finale. La decisione dell' arbitro ha mandato su tutte le furie l' entourage ospite che a fine gara parla di «complotto» contro la squadra agrigentina. La Folgore ha regalato un tempo agli avversari e, se dovesse continuare su questa strada, avrà difficoltà a centrare la salvezza.

Gli ospiti, pur in formazione rimaneggiata, si sono dimostrati una squadra quadrata, forte in difesa abile nelle ripartenze. Se avessero vinto non avrebbero rubato nulla, ma nel calcio ci può stare, visto che la Folgore domenica scorsa è stata raggiunta all' ultimo istante a Castelbuono, ieri all' ultimo istante ha evitato la sconfitta.
La Folgore ha giocato male, con poca concentrazione e con errori marchiani nei fraseggi perdendo palla nelle fasi di costruzione, dando la possibilità agli ospiti di conquistare subito il centrocampo. La Folgore parte bene comunque e si fa pericolosa al 5' con una azione iniziata da Prestia, che lascia proseguire Lo Cascio, mentre Bono spara alto. Al 7' Mallia fugge sulla destra entra in area, il giovane Galfano in scivolata lo anticipa di un niente, ma gli ospiti reclamano invano il rigore.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE CARTACEA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati