E' tornato "Striscia La Notizia": Belen dà lezioni di "ciapet" a Michelle - Il video

ROMA. Ottimo esordio per Striscia la Notizia che ieri sera ha inaugurato la 29esima stagione con 5.369.000 telespettatori e il 20.28% di share, risultando il programma più visto della giornata.

La vera novità dell'edizione 2016/2017 è l'esordio della coppia inedita Michelle Hunziker (che in realtà ha al suo attivo già numerose conduzioni) e Belen Rodriguez. Le due showgirl lavoreranno insieme però solo per una settimana.

Intanto alla sua prima puntata è già diventata virale la lezione di "ciapet" che Belen ha dato a Michelle. Per tutta la puntata, infatti, il "tormentone" è stato sul lato B di Belen Rodriguez, il 'ciapet' come lo chiama la Hunziker, che ha chiesto più volte alla bella argentina di mostrarle la tipica posizione con schiena inarcata e lato B in vista che Belen mostra nei suoi selfie.

"Andiamo in onda da quasi 30 anni, il nostro obiettivo era battere la comicità di Bruno Vespa ma ancora non ci siamo riusciti - ha detto alcuni giorni fa in conferenza stampa il creatore del tg satirico Antonio Ricci -. Noi intanto proseguiamo con le nostre inchieste, come quella sui casi dell'agenzia delle entrate».

«È già stato tutto deciso da tempo - dice Ricci -, ma lo ripeto perchè poi non si venga a dire che abbiamo cacciato Belen...» Magari per un calo di ascolti. «Una domanda stronzetta, e quando mai la mia presenza in un programma ha fatto calare gli ascolti?», è la replica di Belen che, come del resto Michelle, in conferenza stampa, ha fatto di tutto per smentire le voci della vigilia di presunte dissapori tra loro. «Secondo i giornali dovremmo odiarci...», ha detto la Hunziker.

«E allora diciamolo chiaramente: ci stiamo sulle palle..», ha rincarato la Rodriguez. Tutto falso, e via con scambi di complimenti, sorrisi e gentilezze. «Ci vogliamo bene, è come se ci conoscessimo da 10 anni, abbiamo tante cose in comune, prima fra tutte siamo entrambe extracomunitarie - dicono la svizzera e l'argentina - file per il permesso di soggiorno, documenti per lavorare... ecco noi siamo l'esempio dell'integrazione perfetta».

E vorrebbero si facesse di più per tutti i migranti che arrivano in Italia. «Ci piacerebbe che le autorità aprissero le orecchie e facessero qualcosa per quelle persone», dice Belen.

«Io rivolgo un appello a Maroni - aggiunge Michelle riferendosi al governatore della Lombardia - c'è tanto spazio a Expo, si potrebbe usarlo per ospitare i migranti». Confermate le due veline per il quarto anno consecutivo, Irene Cioni e Ludovica Frasca, 'Striscià ha rinnovato la veste grafica affidandola a Sergio Pappalettera. «Mi sono ispirato al punk di cui ricorre il trentennale - spiega - Antonio ed i suoi collaboratori si avvicinano a quella filosofia, dissacrante, divertente».

Mentre Dario Ballantini sta cercando di mettere a punto una versione di Orfini prete, tornano anche tutti gli inviati, su alcuni dei quali però pende ancora qualche clausola, che potrebbe mettere in forse la messa in onda di lunedì, dice Ricci, sicuro comunque che prima del 26 una soluzione sarà trovata.

Dopo Belen, Michelle sarà affiancata per due giorni da Piero Chiambretti, quindi arriveranno Luca e Paolo, un personaggio di cui Ricci non ha voluto dire il nome, Ezio Iacchetti e da gennaio la conduzione torna fino alla fine dell'edizione n.29 a Ficarra e Picone.

© Riproduzione riservata

Correlati