famiglie disagiate, Palermo, poveri, povertà, Sicilia, Economia
POVERTA'

Famiglie disagiate a Palermo, ecco come accedere al sussidio

di

PALERMO. Tutte le famiglie in condizioni economiche disagiate residenti a Palermo che vorranno ottenere il sussidio per la cittadinanza attiva potranno prenotarsi per inoltrare la domanda attraverso il sito internet www.comune.palermo.it da venerdì 2 settembre. Chi preferisce potrà anche recarsi presso una delle sedi del Comune con un documento di riconoscimento e codice fiscale. L’orario di ricevimento per la prenotazione agli sportelli sarà dalle ore 9.00 alle ore 12.30, la prenotazione online sarà attiva esclusivamente in concomitanza degli orari di apertura degli sportelli, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12,30.

L'avviso è stato emanato dall'assessore alla Cittadinanza Sociale, Agnese Ciulla, informa che spiega in una nota: “Alla misura di contrasto alla povertà possono accedere le famiglie nelle quali almeno un componente sia minorenne, oppure sia presente un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata”. I nuclei familiari, in possesso dei requisiti, che richiederanno il beneficio economico dovranno aderire ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa, sostenuto da una rete integrata di interventi, ed individuato dall'amministrazione comunale. I progetti saranno costruiti insieme alle famiglie, valutando caso per caso i problemi e le necessità di i componenti.

Le attività previste dal Comune potranno riguardare i contatti con i servizi, la ricerca di lavoro, l’adesione a progetti di formazione, la frequenza e l’impegno scolastico, la prevenzione e la tutela della salute. Le sedi comunali dove i cittadini potranno presentare richiesta sono quelle delle circoscrizioni: per la I Circoscrizione, P.zza Giulio Cesare, n. 52; la II Circoscrizione, Via San Ciro n. 15; la III Circoscrizione, Via La Colla, n. 48; IV Circoscrizione, Viale Regione Siciliana n. 95; V Circoscrizione, Via Adua n. 22; VI Circoscrizione, Via Monte San Calogero n. 28; VII Circoscrizione, Via Eleonora Duse n. 31; VIII Circoscrizione, Via Fileti n. 19.

A queste si aggiungono anche le sedi dei servizi sociali dell’area della cittadinanza sociale: il centro diurno anziani si piazza Pietro Micca n. 26, l’Ufficio H in via Franco Taormina n. 1, U.O. Emergenze Sociali a Palazzo Magnisi in piazza F.lli Orlando n. 16., SSP II Circoscrizione Palazzo Barone in via Lincoln n. 144, SSP III Circoscrizione in via del Segugio n. 7, SSP IV Circoscrizione in viale Regione Siciliana n. 9, SSP VI Circoscrizione in vVia Monte San Calogero n. 26/28 e SSP VIII Circoscrizione in via Fileti n. 19. I requisiti familiari di accesso alla domanda sono: la presenza di un componente di età inferiore agli anni 18, oppure di una persona con disabilità e almeno un suo genitore, una donna in stato di gravidanza, accertata da struttura pubblica, con data presunta del parto.

Mentre i requisiti economici di accesso alla domanda sono UN Isee inferiore o uguale a tremila euro; non essere destinatari di benefici o contributi economici rilevanti con un massimo di 600 euro mensili; non beneficiare di strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati: Non può accedere al SIA chi beneficia della Naspi e dell’Asdi o altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati. Inoltre nessun componente della famiglia deve possedere autoveicoli immatricolati la prima volta i dodici mesi antecedenti la domanda oppure autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 di cilindrata immatricolati nei tre anni antecedenti la domanda.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati