acroyoga, benessere, Sicilia, Vita
BENESSERE

AcroYoga, dalla Sicilia all'Europa spicca il volo la nuova disciplina

di
La partecipazione in televisione di due maestri palermitani ha favorito la diffusione della pratica. A luglio sull'Isola una grande convention nella riserva naturale Laghetti di Marinello di Messina

PALERMO. La Sicilia va alla conquista dell' Europa grazie all'AcroYoga. A poco più di un anno dal suo arrivo nell'Isola, infatti, la disciplina che trasforma lo yoga in incantevoli acrobazie di coppia, si è diffusa non solo in nuove province siciliane - da Catania a Ragusa e Marsala - ma anche nel nord Italia spiccando poi il volo verso alcune delle principali capitali europee.

Un successo che certamente ha trovato un forte trampolino di lancio nella partecipazione televisiva dello scorso aprile di due insegnanti palermitani, Luigi Mercurio e Francesca Famà che, con la loro performance, hanno lasciato a bocca aperta il pubblico di «Italia's Got Talent».

Da allora i loro impegni lavorativi e il numero delle persone che si sono avvicinate allo yoga acrobatico si sono moltiplicati.

«Il programma ci ha permesso non solo di far conoscere la disciplina a chi non ne aveva mai sentito parlare - racconta Mercurio - ma ci ha anche dato l' opportunità di girare l' Italia con i nostri spettacoli e le performance, arrivando adesso anche in Europa. Dopo essere stati a Londra, il prossimo appuntamento internazionale sarà ad agosto al Festival di Dublino, durante il quale terremo alcuni workshop e porteremo il nostro show».

Prima dell' Irlanda però Luigi e Francesca porteranno l' Europa in Sicilia. Dal 23 al 27 luglio, infatti, l' Isola sarà protagonista di una grande convention di Acrobatic Yoga che si svolgerà nella riserva naturale Laghetti di Marinello di Messina. Ma in cosa consiste una A sinistra Luigi Mercurio e Francesca Famà, gli insegnanti palermitani di "Acrobatic Yoga" che hanno partecipato a Italia' s Got Talent lezione di AcroYoga? Sono tre innanzitutto i protagonisti di ogni figura acrobatica: c' è la «Base» che sostiene il partner, il «Flyer» che vola in equilibrio e lo «Spotter» che garantisce la sicurezza della coppia. Respirazione, potenziamento e stretching muscolare costituiscono la prima fase della lezione. «Si inizia con movimenti svolti in gruppo dove i partecipanti sono disposti in cerchio - spiega l' esperto - Segue poi un momento dedicato ai giochi di fiducia in cui ognuno sperimenta il significato dell'"affidarsi" al partner.

La parte centrale, invece, è dedicata alla pratica vera e propria dell'AcroYoga in cui ognuno sperimenta il proprio ruolo. La lezione termina con il rilassamento di coppia con manovre di defaticamento sull'altro». Ogni lezione aiuta a migliorare la postura e a potenziare il sistema immunitario, migliorando la capacità respiratoria e la circolazione sanguigna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati