DA DITELO A RGS

Sanità in Sicilia, piante organiche approvate a Palermo e Catania, ma i concorsi non si fanno

di
concorsi, LAVORO, sanità, Sicilia, Economia

PALERMO. La giunta regionale ha approvato le piante organiche delle Asp di Palermo e Catania e dell'ospedale Bonino Pulejo di Messina. Queste strutture sanitarie adesso stanno completando i piani per le assunzioni. Ma intanto restano ferme.

L'assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi ha detto al ministero che è indispensabile per la sanità siciliana completare il percorso che prevede circa cinquemila assunzioni tra stabilizzazioni, mobilità e concorsi. Ma il ministero, ribadendo che continua la collaborazione con la Sicilia, ha chiesto alla Regione di dimostrare la sostenibilità finanziaria del piano per evitare futuri rilievi del ministero dell'Economia.

Per farlo, Roma vuole le nuove piante organiche e la rete ospedaliera cioè la mappa degli ospedali e dei reparti. Regione e ministero torneranno a incontrarsi nei prossimi giorni.

Intanto resta l'attesa per i concorsi annunciati. Stamattina a Ditelo a Rgs i messaggi di medici e infermieri che aspettano le assunzioni annunciate dalla Regione. E il condirettore Giovanni Pepi ha sottolineato che “Siamo all'asciutto. Siamo ai microfoni di Ditelo a Rgs e aspettiamo. Aspettiamo che esponenti del governo centrale, funzionari, dirigenti e manager rispondano a una domanda. Quando le assunzioni? Silenzio”. L'intero intervento è riportato sulla pagina Facebook di Giovanni Pepi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati