Martedì, 11 Dicembre 2018
PALLANUOTO

il Telimar lotta ma cade sul finale a Salerno contro l’Arechi

PALERMO. Nel recupero della terza giornata del girone di ritorno del Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile di Serie A2 Sud, il TeLiMar deve cedere il passo ai padroni di casa della TGroup Arechi per 9-7 alla Piscina Vitale di Salerno. Risultato in bilico fino ad un minuto dalla sirena, con i ragazzi dell’Addaura che hanno mostrato voglia di portare a casa un risultato positivo, alternando, però, qualche momento di poca concentrazione.

In avvio del match, partono bene i salernitani che sbloccano il risultato con Simonetti. Reagisce subito il TeLiMar con il Capitano, Fabrizio di Patti, che segna in superiorità numerica. Un momento di black-out della difesa palermitana permette, però, ai padroni di casa di allungare sul 4-1 con la rete di Esposito e una doppietta di Brguljan.

Nel secondo parziale i ragazzi allenati da Ivano Quartuccio accorciano subito le distanze con Trebino. L’Arechi, però, non cede terreno e allunga ancora con Giordano e Simonetti che, in superiorità numerica, segna la rete del 6-2. Il parziale si chiude sul 6-3 con il TeLiMar a segno di nuovo con Trebino.

È alta la concentrazione del sette dell’Addaura, che fa suo il terzo quarto di gioco con doppietta di Lo Cascio e goal di Calabrese su uomo in più. Risultato che si aggiorna, così, sul 6-6. A 40” dal termine del parziale, però, si riportano in vantaggio i salernitani con Simonetti in superiorità numerica.

L’ultimo quarto vede il TeLiMar riagguantare momentaneamente il pareggio con Trebino. Sembra fatta. La partita si chiude, però, con i goal di Esposito e Baldi che permettono all’Arechi di vincere con il risultato di 9-7.
Il Presidente Marcello Giliberti: “Dopo un avvio sottotono in cui abbiamo subito la consueta verve agonistica campana, siamo rientrati in partita mantenendo un risultato costantemente equilibrato sino ad un minuto dalla fine, quando l'Arechi si è dimostrato più concreto di noi. Troppi i controfalli fischiati in attacco al nostro bomber centro-boa Ciccio Lo Cascio, che non è stato così messo in condizione di entrare mai veramente in partita. Globalmente la squadra ha mostrato una buona reazione e voglia di portare a casa un risultato positivo, con una prestazione caratterizzata da ritmi e rendimenti discontinui in un match non particolarmente spettacolare.”

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X