Lunedì, 24 Luglio 2017
LAVORO

Boeri: disoccupazione intollerabile, rischio di generazione perduta

ROMA. Occorre introdurre flessibilità in uscita nel sistema pensionistico «in tempi stretti» anche perché «c'è una penalizzazione molto forte dei giovani e dato il livello della disoccupazione giovanile c'è il rischio di avere intere generazioni perdute all'interno del nostro Paese». Così il presidente dell'Inps, Tito Boeri, sottolineando come in Italia i livelli della disoccupazione giovanile siano «assolutamente intollerabili».

Ma Boeri ha parlato anche di altro: "Questa settimana partono le prime buste arancioni, saranno 150 mila e conterranno le informazioni di base" con la stima dell'estratto conto contributivo, e la previsione del rapporto tra contributi versati, pensione futura e possibile data di uscita".

A margine del 'Graduation Day' all'Università Cattolica Boeri ha detto che si tratta di una operazione "importante, perché in Italia c'è una bassa cultura previdenziale e una consapevolezza finanziaria ancora più bassa, soprattutto fra i giovani".

"Non è vero che l'Inps non permette alle madri che hanno parti gemellari di avere i bonus per tutti i figli - ha aggiunto -, abbiamo delle procedure che permettono di farlo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook