facebook, messenger, Mark Zuckerberg, Sicilia, Società
NOVITA' FACEBOOK

Via ai pagamenti con Messenger: ora lo shopping si fa in chat

ROMA. Presentarsi alla cassa di un negozio con lo smartphone in mano e la chat Messenger aperta invece dei contanti o della carta di credito.

Sembrerebbe esserci questo nel futuro di Facebook, che sta trasformando la sua applicazione per messaggiare in una app tuttofare, buona anche per lo shopping.

La novità, non annunciata ma scovata in alcune righe del codice di Messenger, potrebbe portare la società di Mark Zuckerberg nel nascente mercato dei pagamenti via telefonino, in competizione con Apple, Google, Samsung e le altre compagnie che scommettono sullo smartphone come sostituto del portafogli.

Stando a quanto riporta il sito The Informer, nel codice dell'applicazione Messenger per iPhone si fa riferimento a una funzione che consentirebbe di autorizzare i pagamenti con carta di credito.

In sostanza la chat, che conta 800 milioni di utenti, potrebbe essere usata nei negozi per pagare merci e servizi acquistati. La mossa sarebbe un passo in avanti per Facebook, che dal luglio scorso ha iniziato a offrire agli utenti americani di Messenger la possibilità di scambiarsi denaro tra loro, ad esempio per versare la propria quota di un regalo di gruppo o una cena tra amici. Il sistema funziona collegando il proprio account a una carta di debito, dopo di che i soldi si inviano proprio come un messaggino.

Il mercato dei pagamenti mobile è però piuttosto affollato.

Ci sono l'Apple Pay, che consente di pagare alla cassa sfoderando l'iPhone, e una serie di servizi analoghi: l'Android Pay di Google pronto a sbarcare nel Regno Unito dopo l'esordio in Usa; il Samsung Pay, appena arrivato in Cina dov'è già attivo Huawei Pay, e Lg Pay atteso nella seconda metà dell'anno.

Al momento non è chiaro se Facebook sia intenzionata a lanciare un proprio sistema rivale o se, al contrario, deciderà di appoggiarsi ad alcune piattaforme già esistenti. A gennaio Zuckerberg si è detto pronto a «collaborare con chiunque fa pagamenti» e di guardare con interesse ad Apple Pay.

In entrambi i casi, Facebook riuscirebbe ad arricchire ulteriormente Messenger, sulla scia delle chat asiatiche come Line e WeChat. La compagnia è al lavoro su Facebook M, un assistente digitale che offre informazioni, consente di fare acquisti e prenotare un albergo semplicemente chattando. Con 'Messenger for Business' permette ad aziende e clienti di parlarsi in chat, e secondo indiscrezioni sarebbe intenzionata ad aprire la app alle notizie giornalistiche: insieme ai messaggi degli amici, gli utenti potrebbero ricevere su Messenger le news inviate dagli editori.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati