Crawford, bikini perfetto a 50 anni: carriera e amori della modella col neo

Enlarge Dislarge
5 / 38
Cindy Crawford - Fonte Ansa
Cindy Crawford - Fonte Ansa

ROMA. Compie oggi 50 anni Cindy Crawford che è stata sposata per 4 anni con un sex symbol del cinema come Richard Gere, impalmato nel 1991. In questi giorni, la modella con il neo è in vacanza al mare a St Barts, insieme al marito Rande Gerber. In bikini, eccola fare sfoggio di un fisico ancora praticamente perfetto.

«Voglio rendere omaggio alla ragazza che ero un tempo, mentre accoglie la donna che sono oggi, con l'ansia di diventare una donna saggia nei prossimi decenni».

È quanto appare sulla cover del sito ufficiale di Cindy Crawford, l'iconica supermodella americana divenuta celebre per il suo fisico statuario e soprattutto per quel 'neo' sexy al lato della bocca, divenuto subito il suo segno distintivo.

Lei che assieme a una manciata di colleghe, verso metà degli anni Ottanta, grazie anche all'occhio esperto di Gianni Versace, elevò la categoria delle mannequin ad un grado superiore, dando vita alla categoria delle supermodelle: donne statuarie che hanno dominato l'immaginario collettivo, costituendo il canone di bellezza per eccellenza dell'epoca.

Del resto nel gotha delle top, Cindy era in compagnia di colleghe che ancor oggi calcano le passerelle e prestano la loro immagine alle pubblicità: Naomi Campbell, Carol Alt, Elle Macpherson, Stephanie Seymour, Claudia Schiffer, Linda Evangelista, Christy Turlington, Helena Christensen, Karen Mulder, Valeria Mazza, Yasmeen Ghauri, Carla Bruni, Stella Tennant, Eva Herzigova, Marpessa e Nadege.

Sul suo sito ufficiale il volto di Cindy appare accanto alla sua autobiografia, Becoming, uscita alla vigilia dei suoi 50 anni, nel settembre 2015, scritto con Katherine O'Leary ed edito da Rizzoli. Nel volume Cindy Crawford ripercorre la sua vita e la sua carriera, condivide storie coinvolgenti della sua evoluzione professionale e personale e dispensa consigli. Ovviamente la biografia è illustrata da 150 immagini mozzafiato con l'aggiunta di foto inedite del suo archivio personale. Ma sul sito Cindy promuove anche i prodotti cosmetici e le collezioni home che firma da qualche anno.

Nata a DeKalb, nell'Illinois, Cindy nel 1974 perse suo fratello Jeff, 4 anni, a causa di una leucemia. Divenuta famosa la top ha fatto della malattia che uccise suo fratello il fulcro delle sue opere benefiche, donando parte dei suoi guadagni dei calendari sexy a questa causa.

Come in molte storie di belle e famose, anche Cindy iniziò la sua carriera presto, scoperta per caso da un fotografo che la notò appena sedicenne mentre lavorava in un campo cimando le pannocchie di mais. Le fece alcuni scatti che diedero il la al suo percorso. Nel 1982 vinse il concorso «The Look of the Year», tappa prestigiosa per ogni top model. Dopo il diploma alla High School, grazie al suo lavoro di modella potè iscriversi alla facoltà d'ingegneria chimica alla Northwestern University. Ma presto dovette lasciare gli studi a causa dei suoi impegni nella moda.

Si trasferì a New York nel 1986 e qui iniziò l'ascesa. Il cantante Prince nel 1987 le dedicò una canzone intitolata Cindy C., contenuta nel suo Lp The Black Album. Così come il cantautore italiano Gianni Togni le dedicò la canzone Cindy Crawford, contenuta nell'album Singoli del '92. Nell'89 Cindy firmò un contratto triennale di 3 milioni di dollari con il colosso cosmetico Revlon, di cui è stata il volto per 11 anni, fino al 2000. Crawford è stata la prima top-model a posare nuda per Playboy, la cui classifica delle cento donne più sexy del ventesimo secolo la vede quinta. Questo non le impedì di conquistare le cover dei magazine di moda più prestigiosi, da Vogue a Elle. Nel 2002 fu definita da People una delle 50 donne più belle del mondo. Nella classifica del 2009 delle 50 celebrities più sexy degli anni '90, si è classificata terza.

Così, nel 1994 Cindy apparve nel video Please come home for Christmas di Jon Bon Jovi, e l'anno dopo ci provò con il cinema: il suo primo ruolo come attrice fu nel film Facile preda, ma la sua performance venne bocciata dalla critica. Sempre nello stesso anno Cindy diventò ambasciatrice nel mondo degli orologi Omega che tuttora rappresenta.

Nel 2002, Cindy cominciò a firmare con il suo nome il suo primo profumo, Cindy Crawford, con Wella, a cui seguirono Femminine, Waterfalls e Summerday. Nel 2005 lanciò la linea di arredamento per la casa con il colosso americano Rooms to go.

Ultimo lavoro nel 2015 con una apparizione nel videoclip della canzone Bad Blood della cantante Taylor Swift.

Cindy è sposata con Rande Gerber, proprietario dello Skybar a Los Angeles e principe della vita notturna del posto. Hanno due figli Presley-Walker e Kaia Jordan, che ha già cominciato a seguire le orme della celebre mamma sulle passerelle.

© Riproduzione riservata

PERSONE: