Da Lauda a Vettel, quando la Ferrari si svela - Foto

Enlarge Dislarge
5 / 20
Michael Schumacher, Rubens Barrichello e Luca Badoer presentano la Ferrari nel 2000
Michael Schumacher, Rubens Barrichello e Luca Badoer presentano la Ferrari nel 2000

MARANELLO. Si chiama SF16-H la nuova Ferrari pronta a sfidare la Mercedes nel prossimo Mondiale di Formula 1. La monoposto è stata svelata a Maranello (Modena) durante la diretta streaming sul sito della Ferrari. Confermate le indiscrezioni sulla livrea molto bianca della vettura, che richiama quella delle monoposto degli anni '70.

H come Hybrid. È questo il senso della nuova sigla della monoposto della Ferrari, SF16-H, che richiama la propulsione ibrida giunta ormai alla terza stagione nel campionato del mondo della Formula 1.

Il team manager Arrivabene: «Questa è la nostra auto di quest'anno. E definirla un'auto da corsa è un pò riduttivo, il suo nome è Ferrari e va oltre il concetto di auto da corsa. E, se diventa vincente, entra nel mito. Quest'auto è frutto del lavoro di molte persone, frutto di un grande impegno prima di tutto del nostro presidente, che ci ha dato tutti i mezzi per far sì che nulla in quest'auto fosse lasciato al caso».

«Nella scorsa stagione c'è stato un periodo difficile, c'erano aspettative e difficoltà, è innegabile. Ma questa stagione deve essere grandiosa, sarà più potente rispetto allo scorso anno». Lo ha detto il pilota della Rossa, Sebastian Vettel, nel corso della presentazione della nuova monoposto della Ferrari. La nuova SF16-H «è bellissima - ha aggiunto - C'è stato un lavoro continuo, che continua da tempo e continuerà ancora. Non vedo l'ora di entrare in pista e credo che sarà un grande inizio».

© Riproduzione riservata