Sicilia, Rubriche
SANREMO SICILIANO

Per la banda di comici Madalina fa rima proprio con... gallina

Per fortuna Manera c'è. E tiene alto lo spirito del gruppo dei comici che commentano in streaming Sanremo sulle frequenze di Rgs. Marco Manera è la voce sbarazzina che si intrufola nei dotti commenti di Stefano Piazza, Alessandra Salerno, Marcello Mordino e della giovane cantautrice Giulia Catuogno con Vittorio Di Matteo.

Di tanto in tanto riesce a inserirsi persino Carlo D'Aubert. Comunque sono tutti sul fronte all'arrivo di Miele, «meno aggressive, stasera, pare uscita da un convento», è il commento comune. Comunque le spiegazioni sono perfette: cinque eliminati e poi un ripescato? I comici si chiedono, perché non eliminarne solo quattro e farla finita lì? Ai posteri l'ardua sentenza. Nel frattempo comincia la gara dei big: Annalisa passa indenne; se zero dà zero, un cantaro e venticinque... ovvero gli Zero Assoluto modello baccarà.

È il momento di Garko, «ha sbagliato il colore del fard, che non va d'accordo con il suo completo metallizzato». Chi è bello è anche poco intelligente? Vedete che i detti antichi hanno ragione...

Rocco Hunt sveglia il vecchierello in quarta fila - parente di quello in terza ringalluzzito due sere fa da Clementino -, Irene Fornaciari non piace a nessuno - sembra una santa, ci andrei ginocchioni... -, Enrico Ruggeri piace, la Michelin in viola porta sfiga, Elio e le Storie Tese li entusiasmano per i travestimenti al botulino e i refrein; Caccamo e la Iurato invecchiano bene come il vino, degli altri si perdono le tracce.

Su Virginia Raffaele prendono appunti, la Ghenea risveglia gli animi e ferma il mondo: i complimenti si sprecano, Manera accenna un tango ma poi decide di lasciar perdere, e sottolinea che «più che Madalina con sti' piume mi sembra na' iaddina, a facissi 'u furnu». Carlo D' Aubert è un tascio radiofonico (copyright Piazza) e porta il caffè, i Bruttos sono appena arrivati e si stanno svegliando ora, Vittorio Di Matteo fa outing e Stefano Piazza cerca di fare il serio, anzi corregge gli altri. E si va avanti fra una battuta e un calembour.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati