di

Caccamo-Iurato: stanchi, ma pronti allo sprint della finale - Foto

SANREMO. Foto, foto e ancora foto. Dei due cantanti indicati tra i beniamini del pubblico più giovane. Da bravi cantanti di ultima generazione, Giovanni Caccamo e Deborah Iurato comunicano solo via social, postano foto e rispondono ai commenti di chi li ha seguiti sin dall' inizio del Festival.

Eccoli scherzare modello Dracula - lui le morde il collo -, eccoli in conferenza stampa davanti ai giornalisti, eccoli ancora al photocall.

Insomma, comunque andrà, l' esperienza Sanremo sarà qualcosa da non dimenticare tanto facilmente.

Giovanni e Deborah sono stanchissimi, lo si vede dalle facce scon volte, e anche dai commenti che postano di continuo: ma sono ragazzi, si riprendono in fretta, soprattutto quando arrivano i dati delle vendite dei rispettivi cd. I fan li inondano di messaggi, c' è chi chiede notizie sui tour, chi domanda una dedica, chi commenta qualcuna delle canzoni contenute nei due album, per lei «Sono ancora io», per lui «Non siamo soli», tutti e due già disponibili su itunes.

«Siete fantastici, siete belli, cantate sempre insieme, vi prego» scrive una fan, ma si comprende già che i due giovani siciliani hanno in mente percorsi diversi.

© Riproduzione riservata