diffamazione, presentatrice, Maria De Filippi, Milly Carlucci, Sicilia, Società
Maria De Filippi e Milly Carlucci
ECCO I FATTI

Maria De Filippi e Milly Carlucci, scontro sui social per un premio tv: il caso finisce in Procura

ROMA. Un battibecco on line che però ha avuto delle conseguenze più serie, arrivando fino in Procura.

Lo scontro è tra Milly Carlucci e la pagina Facebook di "Trash Italiano", fan di Maria De Filippi.

Dal canto suo, la Carlucci ha accusato di essere stata diffamata. Trash italiano infatti aveva accusato la conduttrice di "Ballando con le stelle" di aver "comprato i tweet per vincere la categoria Tv Social" del Premio regia televisiva 2015.

La De Filippi, tuttavia, pare risulti estranea ai fatti. La questione infatti è più legata alla pagina Facebook che la sostiene. Ma ecco i fatti.

Lo scorso 24 maggio - 24 ore prima della decisione sui vincitori del premio - sulla pagina Facebook di "Trash Italiano" e dal profilo Twitter defilippi_m soo partiti dei messaggi contro la Carlucci.

"Complimenti a Ballando Rai che compra i tweet per vincere il Premio Tv Social", si leggeva sui social.

"Qualcuno ha avanzato dei sospetti sulla regolarità della nostra votazione e questo non posso accettarlo - aveva tuonato la Carlucci -. Può darsi che qualcuno abbia deciso di boicottarci visto il successo che stavamo ottenendo? Sta di fatto che da ricerche effettuate dai miei collaboratori più o meno tutti i programmi hanno usato una strategia per cercare di ottenere più voti possibile". Ma non finisce qui. La Carlucci ha anche puntato il dito contro la De Filippi: "Ci si stupisce che 7mila utenti generino 40mila voti in 60 ore - per "Ballando sotto le stelle" - mentre in un'altra pagina, si elogia 'Amici' che genera 117mila voti provenienti da 18mila utenti unici più o meno in tre ore".

"Internet è così ed è popolato, come del resto il nostro pianeta, da gente perbene e mascalzoni, da appassionati e fanatici, da blogger inappuntabili o analisti prezzolati, questo puntare il dito contro 'Ballando', oltre che sterile è strumentale e in malafede. Non so se si tratti di fanatismo o di voglia di nuocerci - ha continuato la conduttrice Rai - comunque ho avvertito chi di dovere e girato tutti gli elementi al mio avvocato che valuterà se ci sono gli estremi per agire sia contro gli autori di tale azione, sia contro chi ci ha diffamato pensando che la rete sia un far west dove poter impunemente offendere le persone".

In quell'occasione dunque la trasmissione "Amici" arrivò seconda mentre "Ballando con le stelle" quinta.

A maggio quindi partì l'esposto della Carlucci. La presentatrice televisiva infatti si ritiene diffamata da "Trash Italiano".

Oggi la vicenda è tutt'altro che chiusa: la De Filippi infatti sarà ascoltata dalla polizia postale, su delega della Procura, come persona informata sui fatti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati