CALCIO

Capello: "Quando alla Roma arrivai alle mani con Cassano"

Calcio, panchina, Antonio Cassano, Fabio Capello, Sicilia, Sport
Fabio Capello

ROMA. "Una volta, quando ero alla guida della Roma, sono venuto alle mani con Antonio Cassano. Io rispetto i giocatori e chiedo che anche loro lo facciano, questo significa essere serio, non duro". E' Fabio Capello a rivelare l'episodio, risalente ai primi anni Duemila, in un'intervista al quotidiano sportivo spagnolo AS dedicata soprattutto alla doppia esperienza del tecnico sulla panchina del Real Madrid e al presente delle merengue guidate da Zinedine Zidane.

"Io non sono stato contattato dal presidente Perez prima della cacciata di Benitez, ormai sono in pensione - ha risposto Capello ad una precisa domanda - e poi Perez non guarda mai al passato e in particolare a quelli che hanno lavorato con altri presidenti. E da Berlusconi per il Milan? Mai, nella vita".

Capello ha definito "traumatica" la sostituzione di Carlo Ancelotti con Rafa Benitez, ma è convinto che Zidane, "che ha carisma", possa fare bene.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati