RISPETTO AL 2014

Cresce il turismo europeo di pernottamenti: l'Italia al terzo posto

L'Italia si conferma terza in un trend positivo, con +1,8% di turisti per 385 mln di pernottamenti. Sono gli ultimi dati Eurostat

italia, pernottamenti, turismo, Sicilia, Economia, Viaggi & Crociere

BRUXELLES. Il turismo europeo continua a crescere e segna un nuovo record di notti per il 2015 con 2,8 miliardi, in crescita del 3,2% rispetto al 2014. L'Italia si conferma terza in un trend positivo, con +1,8% di turisti per 385 mln di pernottamenti. Sono gli ultimi dati Eurostat. La Spagna resta di gran lunga la meta favorita e ancora in crescita, con +4,3% per 421 mln di notti.

In cifre assolute, l'Italia è però seconda per numero di turisti stranieri con 191 mln e una quota del 15% a livello Ue, sempre dietro la Spagna che vince a mani basse anche su questo fronte con 268 mln di notti per il 21%, pari a 1 notte su 5 spese dai non residenti. La Francia è seconda a livello complessivo con 413 mln di notti, in crescita del 2,8%, ma terza per i turisti non residenti (134 mln, 11%). La Germania è quarta a livello assoluto, dietro l'Italia, con 379 mln di notti e un aumento delle presenze del +3,3% ma grazie soprattutto ai turisti tedeschi, con appena il 21% di stranieri.

I paesi record per presenze straniere (in termini relativi) sono state le isole di Malta (96%) e Cipro (94%), seguite da Croazia (92%), Grecia (79%) e Austria (71%).  Sono soprattutto i Paesi dell'Est dove il turismo è cresciuto di più nell'ultimo anno: il maggiore aumento di turisti stranieri è stato registrato in Romania (+18,3%), Slovacchia (+12,8%) e Svezia (+9,6%), ma anche di turisti dello stesso Paese, con +15,3% sempre in Romania, e poi in Repubblica ceca (+15%).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati