DATI ISTAT

Lavoro, Poletti: "Segnali di speranza e fiducia per il 2016"

I dati sull'occupazione diffusi oggi dall'Istat «sono segnali di speranza e di fiducia per il 2016» e «confermano che le riforme danno buoni frutti». Lo afferma il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti

dati istat, LAVORO, ministro, occupazione, Sicilia, Politica

ROMA.  I dati sull'occupazione diffusi oggi dall'Istat «sono segnali di speranza e di fiducia per il 2016» e «confermano che le riforme danno buoni frutti». Lo afferma il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti in una nota.

«I dati ufficiali dell'Istat - sottolinea - ci dicono che la disoccupazione è all'11,3%, ai minimi da tre anni, con una diminuzione di 479.000 disoccupati in un anno; che gli occupati crescono di 36.000 unità in un mese e di 206.000 in un anno, con un aumento dei dipendenti a tempo indeterminato (+ 141.000 in un anno) e delle donne, mentre si riducono i dipendenti a termine; che la disoccupazione giovanile, ancora molto elevata, scende al 38,1%, con una diminuzione di 1,2 punti sul mese precedente e di 4,9 punti rispetto al 43% di un anno fa, mentre gli occupati crescono del 3,3%».

«Nonostante un quadro internazionale difficile - dice - questi numeri rappresentano segnali di speranza e di fiducia per il 2016. Confermano che le riforme intraprese danno buoni frutti: la fiducia di cittadini ed imprese inizia a trasformarsi in risultati concreti. Auguri sinceri a tutti quelli che hanno avuto un lavoro e a quelli il cui contratto precario è stato        trasformato in rapporto di lavoro stabile. Un grazie agli imprenditori che hanno scelto di avere fiducia nel futuro e nelle qualità dei lavoratori italiani. È solo con la collaborazione responsabile di tutti che l'Italia può rafforzare la crescita che si è avviata».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati