Martedì, 25 Luglio 2017
NUOVE IMPRESE

Nasce "Startunity" la piattaforma on line per le start up

di
staturnity, tecnologia, Sicilia, Società
L'amministratore delegato e fondatore Salvatore Dimartino

PALERMO. Far parte di una piattaforma di imprenditori conviene.

La parola d'ordine per chi vuole fare business è: non rimanere isolato. Per le startup, per le aziende di piccole e medie dimensioni che desiderano sviluppare i propri affari in Sicilia e altrove, oppure per le imprese decise ad espandersi sui mercati esteri, nasce in Sicilia «Startunity»: una piattaforma online per la ricerca di prodotti e servizi offerti dalle imprese appena nate o già esistenti.

Lo scopo di Startunity, che sta cominciando a muovere i primi passi con l'avvio del nuovo anno, è proprio quello di creare una grande vetrina online dove utenti, imprese e investitori possono interagire. Basta un click per registrarsi alla piattaforma ed essere fin da subito visibili e organizzati per categoria e settore, potendo migliorare la propria immagine e usufruendo di un nuovo strumento d’acquisizione clienti anche tramite a servizi interni aggiuntivi.

«Startunity è una sorta di self-service online per utenti che hanno bisogno di conoscere e affidarsi ad un nuovo prodotto o servizio - spiega l’amministratore delegato e fondatore Salvatore Dimartino, 23 anni, siracusano -. Nato con un occhio attento soprattutto al mercato delle startup, che ne registra più di 5 mila solo in Italia: numeri elevati per un mercato in continua crescita e di notevoli fatturati e finanziamenti. La particolarità di Startunity - continua Dimartino - sta proprio nel miglior trattamento degli utenti. Ovvero, i clienti potranno ricercare, valutare e seguire i vari profili aziendali, semplificando e riuscendo a soddisfare direttamente il proprio bisogno o la propria esigenza ma, soprattutto, affidarsi al meglio. Il tutto sarà possibile grazie al feedback lasciato dai precedenti clienti».

A breve Startunity sarà online con la prima versione beta, gratis per imprese, utenti e investitori. «La missione del nostro servizio - conclude il giovane siracusano - è quella di far conoscere ogni profilo aziendale presente in Italia (e presto anche in Europa) a ogni possibile cliente interessato. Ed io e la front developer Chiara Rizza (29 anni, ndr), ce la stiamo mettendo tutta, perché lo spirito del progetto è di ”portare tutti”, in modo diverso e innovativo, a conoscenza di tutte le persone presenti, costruendo un nuovo servizio di ricerca d'affari».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook