regione, Sicilia, Archivio
PRONTI QUASI 2 MILIONI

Dalle manifestazioni sportive a quelle culturali: dalla Regione fondi per 78 eventi

di

PALERMO. Nell’elenco figurano manifestazioni di grande impatto come il Cous Cous Fest di San Vito e il Carnevale di Sciacca e Acireale. E poi ci sono anche la Maratona di Palermo e il giro podistico delle Eolie insieme al Segesta Festival e alla nona edizione delle Vie dei Tesori di Palermo. Sono in tutto 78 le manifestazioni finanziate dall’assessorato regionale al Turismo con un budget di un milione e 829 mila euro. Il decreto è stato appena firmato dall’assessore Cleo Li Calzi.

Gli organizzatori di ognuna delle manifestazioni approvate dalla Regione otterranno una cifra compresa fra il 30 e il 50% del costo complessivo dell’evento. Fra le principali iniziative finanziate ci sono anche A tutto volume (fiera del libro a Ragusa), l’Etna in scena che si svolge a Zafferana Etnea, il ChocoModica (fiera del cioccolato), l’Inycom (fiera del vino a Menfi), il Carnevale di Petrosino, il World Festival on the beach di Mondello e la Sagra del Mandorlo in fiore di Agrigento.

Fatta la graduatoria e assegnati i fondi del 2015 a manifestazioni in alcuni casi già svolte, la Li Calzi non ha nascosto alcuni problemi: «La procedura di finanziamento delle manifestazioni regolamentate dalla circolare vigente all'atto del mio insediamento (la 928 del 14.01.2014) e sulla base della quale si è svolta la procedura di evidenza pubblica (avviata prima del mio insediamento), conteneva diverse criticità. La prima era relativa proprio ai tempi: la pubblicazione della procedura a pochi mesi dalla fine dell'anno senza una rigida tempistica ha determinato che il decreto di finanziamento delle manifestazioni del 2015 potesse essere perfezionato solo a stagione inoltrata, con evidente nocumento non solo per i beneficiari ma soprattutto ai fini dell'efficacia delle manifestazioni come elemento di attrattività turistica. Il secondo aspetto critico riguardava la previsione che fossero comunque finanziate tutte le manifestazioni con un punteggio valido, a prescindere dalla disponibilità del capitolo di bilancio, determinando quindi una ripartizione dei fondi che oggi prevede una contribuzione variabile tra il 30 ed il 50%».

Ecco perchè dall’anno prossimo si cambia: «Con la nuova circolare (la 15043 del 12 giugno 2015 ) - ha continuato l'assessore Li Calzi - abbiamo avviato una nuova stagione prevedendo una tempistica in grado di superare le due citate criticità. Il bando per le manifestazioni del 2016 è stato infatti pubblicato il 12/6/2015 e la scadenza per presentare le istanze è fissata per il prossimo 6 agosto. È stata quindi data precisa direttiva affinché l'istruttoria sia perfezionata entro dicembre, in modo da aver pronto, all'inizio del nuovo anno, il calendario ufficiale delle manifestazioni di interesse turistico, finanziate da questo assessorato, in base a criteri di oggettività e trasparenza».
L’obiettivo dell’assessorato è mettere in piedi un sistema di eventi capace di aumentare l’arrivo di turisti e rendere più lunga la loro permanenza. Per questo motivo il prossimo calendario di eventi «sarà oggetto di specifiche azioni di promozione nazionale ed internazionale».

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati