Concerto di musica classica: a Palermo artisti da tutto il mondo

In questo video, una esibizione di Sabrina Colomb

PALERMO
Da sentire
Claudio Terzo, Ferdinando Moncada, Nicola Liuzzo e Diego Tarantino saranno protagonisti assoluti del concerto di OGGI al Dorian Summer, alle terrazze del Solemar in via Cristoforo Colombo 2109 all’Addaura a Palermo. Si comincia alle 20 con l’aperigrill, ovvero un aperitivo a base di carne insalata e verdure grigliate, da gustare all’ora del tramonto, godendosi uno dei panorami sul mare più belli della città. Alle 22 concerto live dei Tre Terzi, fatto di cover dai Pink Floyd a Lucio Battisti e brani inediti tratti da “Tre terzi”, il primo disco della band. Seguirà dj set. Ingresso a partire dalle 19,30. Per prenotare un tavolo telefonare al 380 798 0615 o al 393 977 3133.
-
Un concerto pop rock del sabato sera. Per trascorrere la serata cantando e in allegria.Professionalità, allegria e qualità caratterizzano i Gravità zero, che nella loro versione duo si esibiranno oggi alle 21,30 al Plaza in piazza Unità d’Italia a Palermo.
Sal Cavallaro e Andrea Gioè, armati di una semplice chitarra, suoneranno in chiave acustica canzoni italiane e straniere dagli anni Sessanta a oggi. In scaletta: “One” degli U2, “Meraviglioso” di Domenico Modugno (nella versione dei Negramaro), “Locked out of heaven” dei Bruno Mars. Una band, i Gravità zero, che può vantare in curriculum la partecipazione a Sanremo Giovani e la collaborazione con Marco Ligabue, fratello di Luciano Ligabue. Ingresso a partire dalle 19 per l’aperitivo.
-
Oggi al ristorante E’ cotta di piazza Castelnuovo ci saranno Serena Cosentino al violino e Gabriele Lo Monte alla chitarra in concerto. Appuntamento alle 21, ingresso libero.
-
Oggi al chiostro della Galleria d’Arte moderna ci sarà il Festival internazionale Palermo Classica. Saranno presenti  il soprano francese Sabrina Colomb, il tenore tailandese Thammathi, il mezzosoprano svizzero Carine Sechaye e il baritono armeno David Babayants, accompagnati dalla Palermo Classica Symphony Orchestra e diretti da Stefano Mazzoleni. Musica da tutto il mondo. Biglietti 15-26 euro.

Appuntamenti
Al Giardino dei Giusti, oggi dalle 20,30 ci sarà una serata in cui non si ricorderanno Rita Atria e Stefania Noce. Previste esibizioni musicali. Ingresso libero.
-
Stasera dalle 21 alle 24 riprendono le visite serali sui tetti della Cattedrale. La visita permetterà non solo di scoprire gli elementi artistici architettonici delle pareti esterne della Cattedrale, ma anche di ammirare dall'alto la città con le sue ricchezze paesaggistiche e monumentali, riconoscendo i diversi monumenti e chiese. Per il tour sui tetti  – che si può normalmente fare anche dal lunedì a sabato, dalle 10 alle 17 - non è prevista prenotazione, ma un biglietto di 5 euro. Per info rivolgersi dalle 9 alle 17 al servizio di accoglienza turistica, al numero 329.3977513 o alla e-mail: tourcattedrale@diocesipa.it. La visita non è possibile per cardiopatici e disabili, per coloro che soffrono di claustrofobia, vertigini, attacchi di ansia.

Da gustare
Il Gelato Festival fino al 26  luglio arriva a Mondello, in viale Regina Elena. I golosi dalle ore 16 alle 24 potranno scegliere il miglior gelato tra i sette gelatieri palermitani in gara. L’ingresso alla manifestazione è libero. Per degustare i gelati in gara, la card costa sei euro.
-
Fino a domenica 26 luglio, i più golosi potranno conoscere meglio il mondo del caffè con “Coffee sweet immersion – Io bevo caffè di qualità” , l’iniziativa organizzata da Histo Caffè a Villa Lampedusa. Iniziative dalle 16 alle ore 21. Ingresso libero.

A teatro
Oggi alle 21 a Villa Pantelleria ci sarà uno spettacolo che racconta la storia della cantante francese Edith Piaf. Biglietto 10 euro.  Domani alle 21,30 ci sarà lo spettacolo “Odissea” di Emma Dante.Sul palco gli allievi della "Scuola dei mestieri dello spettacolo" del Teatro Biondo. Biglietti 7-14 euro.
-
Oggi alle 21,30 al teatro Agricantus ci sarà lo spettacolo “Strafelicissima Palermo” con Sergio Vespertino. Biglietti 13-15 euro.

Da vedere
Alla Rinascente (via Roma 289) la mostra “Il passato ritrovato” che raccoglie le foto restaurate da Maria Anna Giordano: scatti che vanno letti come un racconto. Sono storie di vite vissute più di cento anni fa e che oggi tornano a vita nuova grazie a un sapiente uso delle nuove tecniche di  ricostruzione di colori e volti. Sono foto del passato che ci ricordano chi siamo adesso. I viaggi e le speranze del sogno americano, un matrimonio celebrato a New York di chi ha salpato l’oceano per tentar fortuna. Fino al 27 luglio dalle 10 alle 23.30.
-
Alla galleria FrancescoPantaleone Arte contemporanea, la mostra “Le declinazioni della pittura”, collettiva a cura di Arianna Rosica, che racchiude opere di Stefano Arienti, Marco Bongiorni, Giuseppe Buzzotta, Paolo Canevari, Stefania Galegati Shines, John Kleckner, Angelo Mosca, Seb Patane, Jo Robertson, Angelo Sarleti, Michele Tocca e Vedovamazzei. Un incontro/confronto tra artisti di diverse generazioni pronti a presentare diverse modalità di declinare la pittura oggi. Una pittura che, mantenendo un’armonia sottesa misteriosamente nascosta, si fa installazione, gesto, azioni e processi. Fino al 15 settembre, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 19, sabato fino alle 18.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.
-
La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 30 settembre. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).

CATANIA
Da vedere
A Catania è in arrivo per Pasqua una nuova “covata d’autore”. Si tratta di cinquanta straordinarie opere d’arte dedicate, ispirate e concepite intorno ad altrettante uova di struzzo: è l’originale collezione raccolta negli ultimi tre anni dalla stilista Marella Ferrera che ha riunito intorno al progetto protagonisti del mondo dell’arte, della musica, del teatro, del cinema, del design e dell’alta cucina. LeUova d’autore2, dopo la fortunata edizione del 2012, saranno esposte, dal 28 marzo al 28 luglio al MF Museum & Fashion, l’atelier-museo di Catania che la Ferrera ha creato dal sapiente recupero dello spirito del museo settecentesco del Principe di Biscari. In mostra cinquanta opere e installazioni dove l’uovo di struzzo – proveniente ancora una volta dai due struzzi femmina  Bibì e Bubù “adottati” dalla stilista - è il pretesto creativo intorno a cui dire e raccontare. Ma più spesso anche per raccontarsi.  La mostra sarà visitabile da martedì a domenica, dalle 10 alle 19. Lunedì chiuso. Biglietto unico 3 euro.

A teatro
Per due giorni, il cuore del centro storico di Catania, Piazza Università, con le sue architetture settecentesche diverrà la straordinaria scenografia di “Nella città, la danza”, progetto del coreografo e ballerino Roberto Zappalà per il Festival I ART. Lo spettacolo s’intitola “Lava Bubbles” (ovvero “Bolle di lava” che evocano l’Etna) ed è la seconda produzione originale dellaCompagnia Zappalà Danza per il Festival I ART. L’appuntamento è per oggi dalle ore 18 alle 20 e l’evento corona i festeggiamenti per i 25 anni della compagnia diretta da Roberto Zappalà, autore del concept, della direzione, della coreografia e della regia di questo singolare spettacolo. Sulla scena i dodici danzatori dalla compagnia:  Maud de la Purification, Filippo Domini, Alain El Sakhawi, Sonia Mingo, Gaetano Montecasino, Gioia Maria Morisco Castelli, Marco Mantovani, Adriano Popolo Rubbio, Fernando Roldan Ferrer, Claudia Rossi Valli, Ariane Roustan, Valeria Zampardi. Ad affiancarli due straordinari percussionisti (Francesco Cusa e Bernardo Guerra) e brevi interventi verbali che faranno di “Lava Bubbles” una piccola performance in cui si incrociano le suggestioni di gesti, musica e parole. Interverranno Stefano Tomassini (Università di Lugano), Enrico Pitozzi (Università di Bologna) e Michele Trimarchi (Università di Bologna).

© Riproduzione riservata