Da "Certe notti" a "Balliamo sul mondo": ad Isola delle Femmine concerto-tributo a Ligabue

In questo video, una esibizione della Tribute Band "RadioRaptus" di Palermo. Alla voce Andrea Failla Mulone

PALERMO
Solidarietà
Oggi alle 21,30 una serata di beneficenza per aiutare l’organizzazione “Medici senza Frontiere” a villa Pantelleria. Saranno presenti Corrado Fortuna, Lollo Franco, Nicola Franco, Giuditta Perriera. Infine uno spettacolo di sand art con Stefania Bruno. Poi ci sarà l'esibizione della compagnia di Palermo in danza composta da Laura Lo Piano, German Marina, Arabella Scalisi. Ingresso 10 euro.

Da leggere
Oggi alle 19,30  alla Rotonda di piazza Pittsburgh  ad Isola Delle Femmine nell’ambito della rassegna letteraria “Un mare di libri…” a Isola delle Femmine, avrà luogo la presentazione del libro “Lampaduza” di Davide Camarrone, edito da Sellerio Editore. Ingresso libero.

A teatro
Oggi al teatro Agricantus Sergio Vespertino sarà sul palco con “StrafelicissimaPalermo”. Appuntamento alle 21,30. Biglietto 13-15 euro.

Da sentire
Una serata dedicata a Ligabue, alle sue canzoni e al suo mondo. Il weekend inizia il mercoledì a Isola delle Femmine da Il Molo e Il Pontile, in via Lungomare Eufemio alla rassegna “Un’Isola di musica”, dove si esibiranno i RadioRaptus Liga tribute band. Andrea Failla Mulone alla voce, Paolo Turdo e Giorgio Nucifora  alle chitarre, Giorgio Di Maio al basso e Piero Sciortino alla batteria porteranno i clienti del locale dentro il mondo del cantante di Correggio, snocciolando vent’anni di successi a tutto rock: “Certe notti”, “Piccola stella senza cielo”. “Tra palco e realtà”, “Questa è la mia vita”, “Balliamo sul mondo” e tante altre. Ingresso dalle 20.
-
Oggi, evento  conclusivo del Contemporary Music Festival organizzato dal Conservatorio di Palermo "Vincenzo Bellini". Alle 21,30 ci sarà il concerto “Sacred Concert of Duke Ellington” al Teatro di Verdura. Biglietto 8-10 euro.

Da vedere
Il Planetario di Villa Filippina aderisce all'evento 6PM Your Local Time con la mostra "La fotografia senza confini" di Max Serradifalco, che oggi coinvolgerà musei, istituzioni, gallerie e artisti da tutta Europa in un colossale evento espositivo. 6PM Your Local Time è un evento d’arte contemporanea distribuito e connesso in rete, che si svolge simultaneamente in sedi differenti nell’arco di una sola serata. Più di 200 partecipanti da tutta Europa, distribuiti su 4 fusi orari differenti, inaugureranno alla stessa ora, documentando i rispettivi eventi in tempo reale sulla piattaforma online 6pmyourlocaltime.com, sede primaria della manifestazione. All’interno della Cupola del Planetario, lungo le pareti verticali, che faranno da orizzonte della Terra verrà allestita quindi la mostra dal titolo "La fotografia senza confini" di Max Serradifalco.A partire dalle 18 quindi sarà possibile accedere a gruppi all’interno della sala e visitare la mostra, ed in contemporanea assistere ad uno spettacolo proiettato in cupola dedicato ai Pianeti, come una sorta di viaggio che condurrà lo spettatore dal suolo Terrestre sino agli estremi confini del Sistema Solare. Gli ingressi a gruppi di massimo 40 persone saranno ogni 30 minuti circa. A seguire sarà possibile visitare le sale del Museo Astronomico e all’esterno con i telescopi osservare Saturno e le costellazioni estive. Ultimo ingresso ore 22. Ticket Adulti e Bambini € 3,00.
-
Alla Rinascente (via Roma 289) la mostra “Il passato ritrovato” che raccoglie le foto restaurate da Maria Anna Giordano: scatti che vanno letti come un racconto. Sono storie di vite vissute più di cento anni fa e che oggi tornano a vita nuova grazie a un sapiente uso delle nuove tecniche di  ricostruzione di colori e volti. Sono foto del passato che ci ricordano chi siamo adesso. I viaggi e le speranze del sogno americano, un matrimonio celebrato a New York di chi ha salpato l’oceano per tentar fortuna. Fino al 27 luglio dalle 10 alle 23.30.
-
Alla galleria Francesco Pantaleone Arte contemporanea, la mostra “Le declinazioni della pittura”, collettiva a cura di Arianna Rosica, che racchiude opere di Stefano Arienti, Marco Bongiorni, Giuseppe Buzzotta, Paolo Canevari, Stefania Galegati Shines, John Kleckner, Angelo Mosca, Seb Patane, Jo Robertson, Angelo Sarleti, Michele Tocca e Vedovamazzei. Un incontro/confronto tra artisti di diverse generazioni pronti a presentare diverse modalità di declinare la pittura oggi. Una pittura che, mantenendo un’armonia sottesa misteriosamente nascosta, si fa installazione, gesto, azioni e processi. Fino al 15 settembre, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 19, sabato fino alle 18.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.
-
La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 30 settembre. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).

CATANIA
Da vedere
A Catania è in arrivo una nuova “covata d’autore”. Si tratta di cinquanta straordinarie opere d’arte dedicate, ispirate e concepite intorno ad altrettante uova di struzzo: è l’originale collezione raccolta negli ultimi tre anni dalla stilista Marella Ferrera che ha riunito intorno al progetto protagonisti del mondo dell’arte, della musica, del teatro, del cinema, del design e dell’alta cucina. LeUova d’autore2, dopo la fortunata edizione del 2012, saranno esposte, dal 28 marzo al 28 luglio al MF Museum & Fashion, l’atelier-museo di Catania che la Ferrera ha creato dal sapiente recupero dello spirito del museo settecentesco del Principe di Biscari. In mostra cinquanta opere e installazioni dove l’uovo di struzzo – proveniente ancora una volta dai due struzzi femmina  Bibì e Bubù “adottati” dalla stilista - è il pretesto creativo intorno a cui dire e raccontare. Ma più spesso anche per raccontarsi.  La mostra sarà visitabile da martedì a domenica, dalle 10 alle 19. Lunedì chiuso. Biglietto unico 3 euro.

© Riproduzione riservata