Le regole contro il soffocamento dei bambini: progetto a Expo

ROMA. Il soffocamento derivato dall'inalazione di corpi estranei è una delle principali cause di morte, sopratutto nei bambini di età compresa tra 0 e 3 anni. Secondo i dati del Ministero della Salute, oltre il 70% degli incidenti che riguardano i bambini sotto i tre anni avviene a tavola: sono procurati da alimenti e solo il restante 30% circa da giochi e oggetti. Il 42% dei bambini ha un incidente mentre è solo ed ha eluso la sorveglianza di un adulto, il 58% invece ha un incidente grave con un adulto supervisionante che non riconosce il cibo pericoloso e non sa come intervenire.

Nasce da qui il progetto "SicurezzAtavola", presentato ad Expo con il Ministero della Salute, che vuole contribuire a diffondere la cultura del primo soccorso attraverso le video-pillole che insegnano a tutti, in maniera semplice e veloce come tagliare gli alimenti per prevenire il soffocamento nei più piccoli. Questo è il primo progetto in Europa che diffonde gratuitamente a tutti in rete le indicazioni per evitare che i bambini a tavola possano soffocare. Le video-pillole - che saranno disponibili sul canali ufficiali di Youtube di Salvamento Academy - vogliono insegnare a tutti, genitori, nonni, zii, insegnanti come tagliare correttamente i cibi. Perché imparare a salvare un bambino (e non solo) è patrimonio dell'umanità. Create da Mirko Damasco, Formatore istruttori di Salvamento Academy, da un'idea di Marco Squicciarini (Project Manager di Salvamento Academy) con Maria Chiara Zucchi - caporedattore de La Madia Travelfood - questi brevi video mostrano lo chef Dario Picchiotti e Marco Squicciarini mentre spiegano come tagliare alcuni alimenti considerati pericolosi come il Wurstel, l'uva, ma anche le olive, ciliege e mozzarella o i pomodori pachino.

© Riproduzione riservata

Correlati