LA PROVOCAZIONE

Immigrazione, a Lampedusa esposta una bandiera dell'Ue con una svastica

A piazzarla sono stati gli attivisti del collettivo «Askavusa» che, tra le altre cose, chiede la riapertura dell'inchiesta per il presunto mancato soccorso nella strage del 3 ottobre del 2013

immigrazione, Lampedusa, ue, Sicilia, Agrigento, Cronaca, Migranti e orrori
Lampedusa

LAMPEDUSA. Una bandiera dell'Unione Europea con al centro una svastica è stata mostrata a Lampedusa dove sono in corso le riprese di una serie televisiva che parlerà di naufragi e immigrazione. A piazzarla sono stati gli attivisti del collettivo «Askavusa» che, tra le altre cose, chiede la riapertura dell'inchiesta per il presunto mancato soccorso nella strage del 3 ottobre del 2013 dove in un naufragio morirono 366 immigrati. Nei confronti di alcuni di loro è scattata una denuncia.

Intanto, ennesimo arrivo sulle coste italiane nelle scorse ore: il guardacoste svedese «Poseidon» ha sbarcato al porto di Taranto 611 migranti salvati nelle ultime ore al largo della Libia. Si tratta, in particolare, di 529 uomini, 24 donne e 58 minori. La maggior parte dei profughi, dopo le operazioni di identificazione, viene smistata verso località del nord a bordo di bus. L'accoglienza viene garantita da forze dell'ordine, protezione civile e sanitari della croce Rossa e del 118. Il Comune di Taranto ha messo a disposizione viveri e beni di prima necessità.  Prima dello sbarco un medico è salito sul pattugliatore per verificare le condizioni dei profughi. L'imbarcazione, inserita nell'operazione Triton, era già approdata al molo san Cataldo lo scorso 5 luglio e in quella occasione aveva sbarcato 305
profughi salvati nel canale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati