Ilaria D'Amico, Sicilia, Cronaca
L'INCHIESTA

Ilaria D'Amico indagata per evasione fiscale a Roma

Il legale della giornalista: lei truffata dal commercialista, chiarirà

ROMA. Guai giudiziari per Ilaria D'Amico, volto notissimo delle domeniche calciofile e conduttrice di punta dell'emittente satellitare Sky. La giornalista è finita nel registro degli indagati della Procura di Roma per il reato di evasione fiscale. Secondo gli inquirenti la compagna del portiere della Juventus, Gigi Buffon, avrebbe evaso al fisco circa 400 mila euro. Il procedimento è arrivato a piazzale Clodio per competenza.

L'indagine era, infatti, nata a Milano nel 2013, poi il trasferimento dell'intero fascicolo avvenuto nell'ottobre scorso. Decisa la replica del legale della giornalista, "è un'errata contabilizzazione di costi inerenti la propria attività professionale, che ha portato Ilaria D'Amico a una denuncia per truffa nei confronti dell'ex commercialista di famiglia". L'avvocato Carlo Longari, legale della giornalista, nel ricostruire la vicenda spiega che si tratta di fatti "generati dall'errata contabilizzazione di costi inerenti la propria attività professionale.

Questi stessi fatti - prosegue il legale della conduttrice Sky - sono noti alla signora d'Amico fin dal 2013, ed hanno determinato, nel momento della loro emersione, la presentazione, il 28 dicembre 2013, di una denuncia querela per truffa nei confronti dell'ex commercialista di famiglia. E' quindi da escludersi qualsiasi volontà di frodare il fisco da parte della signora d'Amico, che al contrario sta collaborando con la Guardia di Finanza al fine di arrivare ad un rapido accertamento della vicenda e per veder tutelate le proprie ragioni".

Secondo quanto accertato dagli uomini della Guardia di Finanza, la D'Amico negli anni d'imposta 2009, 2010 e 2011 avrebbe evaso l'Irpef per una cifra che sfiora i 400 mila euro. Sostanzialmente, per chi indaga, nel periodo finito sotto la lente degli inquirenti, non risulterebbero versate quote per l'imposta sul reddito del persone fisiche. L'indagine, in base a quanto filtra dai corridoi della cittadella giudiziaria della Capitale, sarebbe ancora in una fase iniziale e non si esclude che la giornalista possa essere presto convocata per essere ascoltata dagli inquirenti. Attività istruttoria che potrebbe essere determinate a chiarire molti aspetti di questa vicenda.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati