"Vexations", al Massimo di Palermo il concerto più lungo della storia - Video

PALERMO
Da sentire
Oggi al teatro Massimo di Palermo ci sarà il concerto più lungo della storia, il "Vexations" di Erik Satie. Una maratona che comincerà alle 22 per concludersi alla stessa ora dell’indomani. Nell’esibizione si alterneranno musicisti professionisti e altri appassionati. L’iniziativa rientra nell’ambito della rassegna Summerwhere. Ingresso libero.
-
Il quartetto Le Matrioske si esibiranno in un concerto stasera dalle 22 al Nautoscopio del Foro Italico. Ingresso libero. Nuovo weekend in arrivo e nuovo fine settimana a tutta musica guidato da donne  a Isola delle Femmine da Al Molo e Il Pontile, in via Lungomare Eufemio, con “Un’ Isola di musica”, ciclo di concerti serali che spaziano dal pop al rock, dall’italiana al country. Oggi alle 21,30 toccherà ai Radio Baccano capitanati da Claudia Fazzello, che proporranno un repertorio musicale tutto italiano fatto di canzoni di Gianna Nannini, Lucio Battisti, Vasco Rossi, Negramaro e Nada. Ingresso gratuito con aperitivo a partire dalle 19,30.
-
Oggi al Plaza di piazza Unità d’Italia a Palermo dalle 20,30 ci saranno Le Morgane. Alessandra Ponente, Cinzia Gargano e Barbara Tutrone accompagnate dal chitarrista Davide Molino, snoccioleranno un gran numero di canzoni italiane e straniere sfoggiando la particolarità delle loro voci in sincrono, con tanto di beatbox abbinata alla capacità di tenere il ritmo con strumenti come le marakas e il kazoo. Ingresso libero.
-
Musica live, karaoke e animazione a cura di Sasà Taibi al lido Crazy Beach (ex Lido Galante) sul lungomare di Capaci stasera a partire dalle ore 22.  Ma il venerdì sarà un appuntamento fisso per tutti coloro che vorranno dar prova delle proprie doti canore o semplicemente per chi vorrà divertirsi, cantando insieme agli amici. Nuova location. Nuova gestione. Una serata all’insegna del divertimento dove tutti potranno essere protagonisti.

Appuntamenti
Oggi i volontari del gattile Ediga saranno dalle 10 alle 18 di fronte alla Feltrinelli di via Cavour. Chi vorrà potrà fare delle offerte o portare l’occorrente per la cura dei gatti bisognosi.
-
Oggi nell’ambito della rassegna La macchina dei Sogni messa a punto da Mimmo Cuticchio  al museo Etnografico dalle 11,30 e 16,30 Tra cunti e pupi per incontrare Pitrè regia di Mimmo Cuticchio. Alle 16,30 – 18,30 Malvizia Laboratorio a cura dell’Atelier La Lucciola – Palermo. Alle 18,30 ci sarà l’inaugurazione della mostra La vita a Palermo duecento e più anni fa - Vastasate, Casotti, Tutui e Opra dei Pupi, a cura della Scuola di Scenografia guidata da Fabrizio Lupo e Valentina Console Accademia di Belle Arti di Palermo. Alle  21,15 ci saranno in scena Prime imprese di Carlo Magno, un cunto di Mimmo Cuticchio.

Da leggere
Oggi al Nautoscopio del Foro Italico dalle 18,30 ci sarà la presentazione del libro “Se tornasse Natale” di Giacomo Cacciatore. Saranno presenti anche Piergiorgio Di Cara e Ivano Falco. Ingresso libero.
-
Oggi allo Spazio Cultura della libreria Macaione ci sarà la presentazione del libro di Salvatore Nocera Bracco “Dialogo tra personaggi”. Appuntamento alle 17,30. Ingresso libero.

A teatro
Oggi al teatro Zappalà di Mondello alle 21 si esibiranno Alfredo e Letizia Anelli in "Luna Matta Tour". Biglietti 10-12 euro.

Festino di Santa Rosalia
Da vedere
Nella sede del Club culturale Castellanese di Castellana Sicula, la mostra personale di pittura di Aldo Pecoraino, nell’ambito della rassegna “Madonie: passione e arte”, direttamente promossa dall’Assessorato regionale ai Beni Culturali. Nelle opere di Pecoraino coincidono sontuosità cromatica, sentimento della precarietà e felicità appagata del colore, malinconia feroce e dimenticanza di sé. Ulivi, querce, faggi, castagni, quasi sempre presenze solitarie, sono protagonisti della campagna siciliana spogliati da qualsiasi sospetto di consolatoria agiografia regionale e condotti invece a intersecare alcune linee maestre della pittura europea. Fino al 13 luglio, tutti i giorni dalle 10 alle 22.
-
Si apre oggi alla galleria Giuseppe Veniero Project (piazza Cassa di Risparmio) la personale di Marco Pace “The King of the Ruins”. Fino al 12 luglio, sarà esposta un’accurata selezione di tele di piccole e medie dimensioni tutte realizzate appositamente per l’occasione. Marco Pace nei suoi dipinti rappresenta interni d'architetture uniti a paesaggi primordiali, dei quali l'artista fa esperienza diretta, abitati da animali, figure "altre" rispetto al contesto, e da citazioni provenienti dall’ambito artistico contemporaneo. I quadri vengono realizzati dopo una ricerca fotografica condotta dall'autore durante le sue visite a musei di arte primitiva, di storia naturale e di arte contemporanea.
-
Alla Rinascente (via Roma 289) la mostra “Il passato ritrovato” che raccoglie le foto restaurate da Maria Anna Giordano: scatti che vanno letti come un racconto. Sono storie di vite vissute più di cento anni fa e che oggi tornano a vita nuova grazie a un sapiente uso delle nuove tecniche di  ricostruzione di colori e volti. Sono foto del passato che ci ricordano chi siamo adesso. I viaggi e le speranze del sogno americano, un matrimonio celebrato a New York di chi ha salpato l’oceano per tentar fortuna. Intervengono: Alessandro Pagano, Antonio Purpura, Tommaso Romano, Adriana Falsone.  Fino al 27 luglio dalle 10 alle 23.30.
-
Alla galleria FrancescoPantaleone Arte contemporanea, la mostra “Le declinazioni della pittura”, collettiva a cura di Arianna Rosica, che racchiude opere di Stefano Arienti, Marco Bongiorni, Giuseppe Buzzotta, Paolo Canevari, Stefania Galegati Shines, John Kleckner, Angelo Mosca, Seb Patane, Jo Robertson, Angelo Sarleti, Michele Tocca e Vedovamazzei. Un incontro/confronto tra artisti di diverse generazioni pronti a presentare diverse modalità di declinare la pittura oggi. Una pittura che, mantenendo un’armonia sottesa misteriosamente nascosta, si fa installazione, gesto, azioni e processi. Fino al 15 settembre, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 19, sabato fino alle 18.
-
Villa Zito (via Libertà 52) riapre le porte e si trasforma in una grande pinacoteca di circa mille metri quadrati di sale espositive, disposte su tre piani. I visitatori potranno scoprire le opere più rappresentative della collezione pittorica della Fondazione Sicilia. Tele di grande valore, realizzate tra ‘600 e ‘900, dai più grandi maestri della storia dell’arte italiana. Il tutto è frutto del recupero dei pezzi dell’ex Banco di Sicilia, riottenuti dalle diverse filiali; e da altri, provenienti dal patrimonio della ex Cassa di Risparmio Vittorio Emanuele per le province siciliane. Orari: martedì e giovedì, sabato e domenica 16/20, mercoledì e venerdì, 10/14. Biglietti: 5/3 euro.
-
All’Accademia di Belle Arti Abadir, presso l’ abbazia benedettina di San Martino delle Scale, riprende l'attività espositiva con la mostra "Opus Incertum" che raccoglie le opere degli allievi dei primi tre anni del corso di pittura. Il titolo scelto si riferisce al solido nucleo formato da ragazzi di età e provenienza diverse, pietre grezze unite dalla malta dell’arte. Nasce così un caleidoscopio di opere con tecniche e forme espressive diverse, che rompe il muro di silenzio che si era formato attorno all’Accademia. Aperta la sezione speciale "Rendez vous des amis" con opere di amici di Abadir (ex allievi e alcuni professori) in omaggio all'Accademia. A cura di Valentina Di Miceli. Fino al 12 luglio, martedì-domenica, 10/12 e 16/19.
-
La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 30 settembre. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).

CATANIA
Da vedere
A Catania è in arrivo per Pasqua una nuova “covata d’autore”. Si tratta di cinquanta straordinarie opere d’arte dedicate, ispirate e concepite intorno ad altrettante uova di struzzo: è l’originale collezione raccolta negli ultimi tre anni dalla stilista Marella Ferrera che ha riunito intorno al progetto protagonisti del mondo dell’arte, della musica, del teatro, del cinema, del design e dell’alta cucina. LeUova d’autore2, dopo la fortunata edizione del 2012, saranno esposte, dal 28 marzo al 28 luglio al MF Museum & Fashion, l’atelier-museo di Catania che la Ferrera ha creato dal sapiente recupero dello spirito del museo settecentesco del Principe di Biscari. In mostra cinquanta opere e installazioni dove l’uovo di struzzo – proveniente ancora una volta dai due struzzi femmina  Bibì e Bubù “adottati” dalla stilista - è il pretesto creativo intorno a cui dire e raccontare. Ma più spesso anche per raccontarsi.  La mostra sarà visitabile da martedì a domenica, dalle 10 alle 19. Lunedì chiuso. Biglietto unico 3 euro.

© Riproduzione riservata