Crisi, giunta, regione, Sicilia, Archivio
VENTI DI CRISI

I falchi Pd puntano alle elezioni anticipate, i moderati: un patto per le riforme

di
Faraone e i suoi premono perché si vada alle elezioni anticipate a novembre. Lumia frena

PALERMO. I falchi del Pd lavorano per le elezioni anticipate a novembre, le colombe provano a rimettere in piedi l’alleanza fra Crocetta e il centrosinistra intorno a un patto per le riforme.

La direzione regionale del Partito democratico ha acuito le distanze fra il presidente e il suo partito. E adesso l’ala Faraone, che fino alla scorsa settimana si era data una prospettiva di un anno per arrivare a elezioni anticipate, vorrebbe perfino accelerare i tempi. Non più urne aperte ad aprile 2016 (un anno e mezzo prima della scadenza naturale) ma già a novembre 2015. Per due motivi. C’è il timore che il governo non riesca più a portare avanti neppure l’ordinaria amministrazione e che questo favorisca la campagna elettorale (lanciatissima) dei grillini. E ad aprile 2016 si profila una Finanziaria che definire «lacrime e sangue» sarebbe un eufemismo: una manovra che rischia di essere elettoralmente penalizzante. Meglio dunque votare prima e delegare i tagli dolorosi a un futuro nuovo governo nella fase di luna di miele post elettorale.

L’ala renziana che fa capo a Davide Faraone lavora a questo piano. E registra la convergenza dell’area che si sta coagulando intorno a Fabrizio Ferrandelli, a sua volta vicino a Enzo Bianco. Il deputato palermitano stamani presenterà alla stampa il suo progetto - si chiama «I coraggiosi» - che punta a mettere pressione dall’esterno sui deputati che all’Ars dovrebbero approvare la mozione di sfiducia al presidente: «L'obiettivo è di costituire nove comitati provinciali e almeno 100 comitati cittadini. Già in cantiere "I coraggiosi" di Agrigento, di Messina e di Catania».

In realtà la maggioranza delle aree del Pd non vuole la sfiducia, perchè teme un effetto boomerang soprattutto se poi il presidente dovesse candidarsi in contrapposizione al partito.

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati