alimentazione, dieta, Sicilia, Vita
SALUTE A TAVOLA

Contro invecchiamento e patologie arriva la dieta "mima-digiuno"

ROMA. Adottare periodicamente una dieta a basso contenuto proteine, per solo 5 giorni, ogni 3-6 mesi a seconda della circonferenza addominale e dello stato di salute,  e sotto controllo medico, avrebbe degli effetti positivi duraturi sullo stato di salute dell'organismo con cambiamenti in fattori di rischio associati a invecchiamento, patologie cardiovascolari, diabete, obesità e cancro.

La dieta mima-digiuno (Dmd) com'è stata battezzata, è frutto di uno studio condotto da Valter Longo, dell'University of Southern California (USC) e dell'IFOM di Milano, e dimostra sperimentalmente l'efficacia di una dieta periodica che potrebbe rafforzare vari sistemi tra cui quello immunitario e nervoso e potrebbe ridurre il fattore di rischio di varie patologie
incluso il cancro a seconda della circonferenza addominale e dello stato di salute. La ricerca, pubblicata sulla testata scientifica Cell Metabolism, e sul sito dell'Ifom,(Istituto FIRC di Oncologia Molecolare di Milano), dimostra gli effetti positivi sulla salute per la prima volta su tre piani
sperimentali complementari: su lieviti, su modello murino e in uno studio pilota sull'uomo:

«Si tratta di riprogrammare il corpo in modo tale da farlo entrare in una modalità di invecchiamento più lento, ma anche di ringiovanirlo attraverso una rigenerazione che si basa sulle cellule staminali» spiega Longo.

«Non si tratta nè di un digiuno radicale nè di una dieta tipica perchè non è continuativa.» Già un anno fa Longo aveva dimostrato su Cell Stem Cell come la periodica privazione strategica di alcuni nutrienti svolga una funzione anti-cancerogena, «affamando» le cellule tumorali e proteggendo al tempo stesso il sistema immunitario e le cellule sane dagli effetti tossici della chemioterapia. La ricerca segna un importante traguardo in ambito scientifico ma Longo mette rigorosamente in guardia rispetto all'adozione di forme radicali, come il digiuno con sola acqua, e dall'affrontare la
dieta mima-digiuno senza prima consultare un medico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati